Le attività degli esploratori – I

 

La prima cosa che un esploratore fa appena giunto in un luogo mai visto prima è…studiarlo a fondo. 

E infatti la prima e più importante delle attività esplorative è proprio la ricerca di elementi interessanti nell’ambiente naturale.
Ma vediamo insieme cosa cercare di preciso! Oggi abbiamo fatto una passeggiata nel bosco con la mia brigata di giovani esploratori e abbiamo discusso insieme. Ecco cosa ci interessava trovare:

IMG_06471) Fiori e piante. Al primo posto ci sono, a sorpresa, fiori e piante. A cosa ci servono? Innanzi a tutto per capire se c’è qualcosa di buono da mangiare, ad esempio fragole o frutti di bosco!

 

Inoltre nel corso della ricerca ci siamo imbattuti in una serie di fiori selvatici davvero bellissimi. Mi raccomando, quando ne trovate trattateli con cura, lasciateli al loro posto e soprattutto non raccoglieteli!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

IMG_06332) Orme e tracce animali. Al secondo posto l’interesse è stato catturato dalle orme degli animali, che ci hanno impegnato quasi un’ora. Abbiamo anche cercato di identificarle: abbiamo scoperto che nel bosco erano passati cani, cavalli, cerbiatti e cinghiali. Provate a cercare in Rete le immagini delle varie orme per identificarle, sarà un’interessante attività di ricerca!

Oltre alle impronte abbiamo anche trovato piume, resti di uova, segni lasciati sugli alberi. La vita nel bosco è davvero straordinaria!

3IMG_0648) Altro. A parte queste prime due categorie qualsiasi elemento può attirare l’attenzione; una tana, una grotta, un ruscello e tutto ciò che l’ambiente naturale è in grado di offrirci.

Punti dell’esploratore

Quanti punti vale questa prima prova? E’ difficile dirlo; abbiamo proposto di assegnare 5 PUNTI per la prova in sè più 1 PUNTO bonus per ogni 10 elementi trovati.