Bisogni e desideri non sempre coincidono

Olio su tela, Donald Zolan

Vi siete mai domandati se vi sia una differenza tra quello che i bambini desiderano e quello di cui invece hanno bisogno? Esaudirne i desideri sarebbe fin troppo semplice, ma non è questo il ruolo dei genitori e degli educatori. Al contrario, il nostro ruolo è quello di individuare i veri bisogni dei bambini.

I BISOGNI IRRINUNCIABILI DEI BAMBINI

Ma quali sono i bisogni dei bambini? A questa domanda è tutt’altro che semplice dare una risposta: da tempo gli studiosi cercano di individuarli in modo da poter fornire istruzioni più chiare possibili alle famiglie. Esistono alcuni “bisogni fondamentali”, individuati da T. Brazelton e S. Greenspan, ovvero:

  • bisogno di relazioni di accudimento e attaccamento: la famiglia è il nucleo di accudimento principale, che dovrebbe prendersi cura del bambino nel rispetto delle sue esigenze primarie; non solo soddisfare i bisogni fisiologici, ma anche quelli di attaccamento. La famiglia deve essere una base sicura
  • bisogno di protezione fisica e sicurezza: i bambini hanno bisogno di essere tutelati, di avere a disposizione un ambiente sicuro in cui crescere
  • bisogno di essere rispettati nelle proprie differenze individuali: la differenza è una fonte di ricchezza e come tale deve essere vissuta; nessun bambino deve sentirsi inferiore in virtù di una propria peculiarità, ma solo ed esclusivamente unico
  • bisogno di esperienze appropriate: ad ogni età corrispondono un’ampia gamma di esperienze raccomandate per stimolare lo sviluppo sensoriale; si va dalla lettura, ai giochi sensoriali al tempo libero alla possibilità di muoversi liberamente nella natura
  • bisogno di definire dei limiti: ai bambini servono delle regole, che li aiutino a costruirsi delle aspettative e dei limiti. La disciplina non è un nemico da combattere; al contrario, è un alleato per ciascuno di noi. Questa, però, non va perseguita attraverso la paura e la repressione ma piuttosto con l’esempio, l’empatia e la collaborazione
  • bisogno di comunità stabili: ai bambini serve una famiglia (naturale, acquisita, allargata non fa differenza) che si prenda socialmente cura di loro, ma non è tutto; servono agenzie educative che vanno dalla scuola, allo sport, all’oratorio al tempo libero. Queste comunità devono essere punti di riferimento stabili

Questa lista non è certo esclusiva; tuttavia, riesce ad individuare abbastanza bene la “checklist” per una buona crescita dei più piccoli, divenendo una guida essenziale.

SPUNT-ESERCIZIO: dove si trova il confine tra il paese dei desideri e quello dei bisogni?

Lo spunto di oggi è un allenamento interiore: sappiamo distinguere i bisogni dai desideri? Qualcuno dice che la differenza tra bisogno e desiderio sia il luogo da cui il sentimento proviene: i bisogni sono legati al nostro corpo e alla nostra mente, mentre i desideri hanno origini molto più lontane: hanno a che fare con una mancanza che sta al di fuori del corpo e che riguarda l’anima.