×
doodle Cuorfolletto Torna alla home I nostri libri Schede didattiche Storie Disegni da colorare Feste e giornate Filastrocche Giochi Lavoretti Libro dei nomi Educazione positiva Corsi Chi siamo Contatti Privacy policy

Categoria: filastrocche

Poesie e filastrocche sull’inverno

In questo articolo potete trovare una raccolta di filastrocche sull’inverno. Cliccate sui disegni o sui pulsanti colorati per leggere i testi e per stampare le filastrocche illustrate da colorare.

Filastrocche sull’inverno

INVERNO
Alessia de Falco e Matteo Princivalle
L’inverno è arrivato,
la neve copre il prato.
Lo scoiattolo pigrone
è in letargo nel lettone.
Il gufetto rintanato
guarda il bosco addormentato.
Nella piazza davanti alla pieve
giocano i bimbi a palle di neve.
Ognuno alla sua maniera
aspetta la primavera.

I PUPAZZI DI NEVE
Alessia de Falco e Matteo Princivalle
È spuntata nell’aiuola
un’allegra famigliola.
Han di ghiaccio il corpicino
una sciarpa e un cappellino.
Sono freddi e misteriosi,
stanno fermi e silenziosi.
Cari pupazzi di neve,
con voi l’inverno è più lieve!

FILASTROCCA DEL LETARGO
Alessia de Falco e Matteo Princivalle
Filastrocca del letargo
«Fate presto! Fate largo!
Sto cercando un bel lettino
di lettiera o fieno fino,
per dormir tutto l’inverno
riparato dall’esterno.
Fuori cibo non ce n’è più
e io dormo, prova anche tu.»
«Caro scoiattolo, mi piacerebbe,
ma se dormissi, a scuola chi andrebbe?
Noi bambini in letargo non andiamo:
col caldo e col freddo, sempre giochiamo.»

C’È UN ALBERO NEL PRATO
Alessia de Falco e Matteo Princivalle
C’è un albero nel prato
che piange disperato.
Ha i rami nudi e spogli
né foglie né germogli.
«Ma quell’abete là
le foglie lui le ha!»
protesta un po’ arrabbiato
quel tronco disperato.
«L’abete è un sempreverde
le foglie lui non perde.
Col bel tempo tornerai
frondoso più che mai».

DICEMBRE
Alessia de Falco e Matteo Princivalle
Dicembre è arrivato
che cosa ha portato?
Vento, gelo e oscurità.
Sai che bella novità!
E anche il Natale.
Ma allora è speciale!

FILASTROCCA DEL GIARDINO
Alessia de Falco e Matteo Princivalle
Filastrocca del giardino
fa la ronda il cagnolino
“Dev’essere in ordine ogni cosa,
dai vasi alle siepi, dall’orto alla rosa”.
E mentre scorrazza di qua e di là
vede un merlo e abbaia: “Altolà!”
“Sono soltanto un merlo affamato
becchetto i semi nel prato gelato”.
Il cagnolino gli dice: “Laggiù
ci sono tanti semi. Nessuno li usa più”.
Il merlo si sfama, poi le due bestiole
diventano amiche e così sorge il Sole.

TORNA A:

Tag: filastrocche inverno, filastrocche inverno per bambini, filastrocche inverno scuola infanzia, filastrocche sull’inverno, filastrocche sull’inverno per bambini

Poesie e filastrocche di Natale

In questa sezione abbiamo raccolto tante poesie e filastrocche di Natale per i bambini della scuola dell’infanzia e della scuola primaria. Cliccate sulle schede o sui pulsanti colorati per stampare i file PDF da colorare.

Filastrocche di Natale

UN DONO SPECIALE
Alessia de Falco e Matteo Princivalle
Quest’anno a Babbo Natale
chiederò un dono speciale:
niente giochi o figurine,
videogame né bamboline.
Chiederò che in ogni terra
ci sia pace e non più guerra!

RUDOLPH
Alessia de Falco e Matteo Princivalle
La renna Rudolph trovava vergognoso
il suo nasone rosso e luminoso.
Ma quando la vide Babbo Natale
invece pensò: che renna speciale!
Vieni con noi; se ci sarai tu
la nebbia non ci fermerà più.
Capita a molti di esser scontenti
e non vedere i propri talenti.

L’ALBERELLO DI NATALE
Alessia de Falco e Matteo Princivalle
L’alberello di Natale
ha una stella per puntale.
Le sue pigne son dorate
scintillanti o colorate.
Quand’è buio è luminoso
questo abete portentoso.

IL REGALO PIÙ PREZIOSO
Alessia de Falco e Matteo Princivalle
Sotto l’albero ci son mille doni
impacchettati per i bimbi buoni.
Ma il più prezioso di tutti i regali
non ha né fiocchetti né nastri speciali.
Viene dal cuore: cosa sarà?
È l’amore di mamma e papà.

LETTERINA PER BABBO NATALE

Alessia de Falco e Matteo Princivalle

Letterina per Babbo Natale.
Se il mio desiderio vale,
quest’anno chiederò:
un po’ di tempo donato,
una corsa in mezzo al prato
un pomeriggio con gli amici
e tante risate insieme felici.
C’è dono più bello?
Io credo di no.
Ma se esistesse lo scoprirò.

SARÀ NATALE
Alessia de Falco e Matteo Princivalle
Ho letto sul giornale
che presto sarà Natale.
Le strade si riempiranno di luci
e tutti saremo felici.
Ma tanta gente, ahimè,
lo so per certo, felice non è.
Babbo Natale, aiutali se puoi,
e se ti serve aiuto, conta pure su di noi.

Poesie di Natale

NATALE
Alessia de Falco e Matteo Princivalle
Abbiamo nel cuore un desiderio:
che Natale arrivasse sul serio,
riempisse i cuori di felicità
parole gentili, amore e bontà.

IL DONO
Alessia de Falco e Matteo Princivalle
Il dono più bello
che si possa fare
è tanto semplice:
un pensiero gentile
e pieno d’amore
come una candela
che ti scalda il cuore.

IDEE REGALO PER NATALE:

Facciamo l’albero insieme?
Età di lettura: da 3 anni
€ 16,50 € 15,68

Centopiedi va a scuola
Età di lettura: da 3 anni
€ 16,00 € 15,20

centopiedi va a scuola

Cuorfolletto e i suoi amici
Età di lettura: da 3 anni
€ 18,00 € 17,20

libri cuorfolletto e i suoi amici

TORNA A:

Tag: filastrocche Natale, filastrocche sul Natale, filastrocche di Natale per bambini, poesie di Natale, poesie di Natale per bambini

Poesie e filastrocche sui diritti dei bambini

Scoprite le filastrocche sui diritti dei bambini che abbiamo scelto per voi: testi leggeri ma ricchi di significato, ideali per un momento di riflessione.

Filastrocche sui diritti dei bambini

DIRITTI E DOVERI
Alessia de Falco e Matteo Princivalle
Diritti e doveri vanno a braccetto:
sono i due pezzi di un puzzle perfetto.
Se uno soltanto manca all’appello
vivere insieme sarà meno bello.

MONDO BAMBINO
Alessia de Falco e Matteo Princivalle
Alle volte non sto zitto;
anche il gioco è un mio diritto.
Non è facile esser piccino:
vuoi scoprire il mio mondo bambino?

ABBIAMO DIRITTO?
Alessia de Falco e Matteo Princivalle
Domani,
a scuola, parleremo dei diritti dei bambini
così mi sono appuntato tre quesiti piccini.
Volevo sapere
se abbiamo diritto a correre in giardino,
non per tutto il giorno, basterebbe un pochettino.
Volevo sapere
se abbiamo il diritto ad essere amati
anche se facciamo degli errori nei dettati.
Volevo sapere
se abbiamo il diritto a giocare nella natura
anche se viviamo in città, chiusi tra quattro mura.

TORNA A:

Tag: filastrocche sui diritti dei bambini

Poesie e filastrocche sugli alberi

Scoprite le nostre poesie e filastrocche sugli alberi.

🌳 Poesie e filastrocche sugli alberi

🌳 IL PERO E IL PIOPPO
Alessia de Falco e Matteo Princivalle
Un pioppo d’umor nero
prendeva in giro un pero:
«Amico, tu sei storto,
sei basso e sei contorto».
Il pero, ch’era un saggio,
rispose con coraggio:
«L’aspetto mio è un po’ brutto
ma è dolce ogni mio frutto».

🌳 L’ALBERO GENTILE
Alessia de Falco e Matteo Princivalle
C’è un albero gentile
che cresce nel cortile.
Ci dona aria pulita
preziosa per la vita.
Se ne piantassimo un po’ di più
respireresti meglio anche tu!

🌳 UN ALBERO È COME
Alessia de Falco e Matteo Princivalle
Un albero è come un genitore:
ci nutre e ci protegge con amore.
Dona la vita e per quello che fa
di ricompense non ne chiederà.
Tratta gli alberi con cura e amore:
a tutta la Terra farai un favore.

🌳 FILASTROCCA DEL SEMINO
Alessia de Falco e Matteo Princivalle
Filastrocca del bambino
che un bel dì piantò un semino.
Riempì di terra un vasetto,
scavò per il seme un buchetto
ma dopo averlo interrato
si chiese: “Perché non è ancora nato?
La nonna, posando il giornale
gli disse: “Amore, è normale,
prima che il seme diventi una pianta
di tempo e pazienza ce ne vorrà tanta.

🌳 IL BOSCO
Alessia de Falco e Matteo Princivalle
Alberi:
voi che vivete in pace,
accoglieteci
sotto l’ombra
delle fronde
verdi.

🌳 VORREI ESSERE ALBERO
Alessia de Falco e Matteo Princivalle
Vorrei essere albero,
e proteggerti con i miei rami,
senza mai stringerti troppo.
Vorrei essere albero,
darti sollievo con il silenzio
mentre riposi all’ombra delle mie fronde.
Vorrei essere albero,
per ripararti dalle sferzate del vento,
per affondare le radici nella terra
e sostenerti quando non avrai più forza.
Vorrei essere albero,
e nella notte chiedere al vento
di sussurrarti quello che il cuore mi dice.

TORNA A:

Tag: filastrocche sugli alberi, filastrocche sugli alberi per bambini, poesie sugli alberi, poesie sugli alberi per bambini

Attenzione: queste immagini sono protette da copyright. Riprodurle sul web – compresi i social network – senza la nostra autorizzazione scritta è vietato ai sensi di legge. È sempre permessa la stampa per uso personale (es. per colorare) e per uso didattico (es. esercizi in classe).

Poesie e filastrocche sulla gentilezza

In questa sezione potete trovare le poesie e le filastrocche che abbiamo scritto in occasione della Giornata mondiale della gentilezza (13 novembre).

Poesie e filastrocche sulla gentilezza

FILASTROCCA DELLA GENTILEZZA
Alessia de Falco e Matteo Princivalle
La gentilezza è contagiosa,
se pianti un seme fiorisce la rosa,
se doni un abbraccio ricevi un sorriso:
il bene torna indietro all’improvviso.
Non siate avari di gentilezza:
vivrete meglio, è una certezza.

RITORNELLO DELLA GENTILEZZA
Alessia de Falco e Matteo Princivalle
Se noi dicessimo grazie col cuore,
se noi chiedessimo per favore
se ci scusassimo dopo un errore
il mondo sarebbe un posto migliore.

GENTILEZZA
Alessia de Falco e Matteo Princivalle
Il pulcino chiese al galletto:
«Cos’è che mi scalda il petto
ogni volta che dico per favore
e ad ogni grazie fa battere il cuore?»
Il galletto rispose sorridente:
«Caro amico, io so che cos’hai in mente,
è ciò che riempie il mondo di bellezza.
Il suo nome è questo: gentilezza».

FILASTROCCA DELLA GENTILEZZA
Alessia de Falco & Matteo Princivalle
Filastrocca della gentilezza
dolce come una carezza,
ti riscalda come il fuoco,
è preziosa e costa poco.
Per costruire un mondo migliore
sii gentile e ascolta il tuo cuore.

ALTRI LABORATORI SULLA GENTILEZZA:

TORNA A:

Tag: filastrocche sulla gentilezza, poesie sulla gentilezza

Poesie e filastrocche di Halloween

Stai cercando delle filastrocche di Halloween da leggere in questi giorni? Ecco una raccolta di versi paurosi ma non troppo, da leggere per scoprire che i mostri di cui abbiamo paura non sono poi così spaventosi.

Filastrocche di Halloween

FILASTROCCA DI HALLOWEEN
Alessia de Falco e Matteo Princivalle
Il trenino è già partito:
c’è uno spettro divertito
una zucca preoccupata,
non vuol esser schiacciata.
Vanno insieme alla gran festa
del guerriero senza testa.
Sono mostri? Tu lo dici,
per me sono solo amici.

IL FANTASMA
Alessia de Falco e Matteo Princivalle
Nel castello abbandonato
c’è uno spettro bene educato.
Dice “grazie” e “per favore”,
chiede “scusa” se fa un errore.
Ma quando va al parco a giocare
tutti i bambini fa scappare.
Così, per non spaventar la gente
è diventato trasparente.

IL FANTASMA SUL DIVANO
Alessia de Falco e Matteo Princivalle
C’è un fantasma sul divano
con un grande libro in mano.
«Mille storie leggerò,
fino a che non dormirò.
E tu bimba puoi star certa
che anche sotto la coperta
chi sa leggere e sognare
con la mente può viaggiare.
Se userai la fantasia
potrai fare ogni magia».

LA POZIONE
Alessia de Falco e Matteo Princivalle
La strega Mirta nel pentolone
sta preparando una pozione.
Code di topo e di serpente,
sarà un intruglio stupefacente.
Ma sua sorella, la strega Nina,
scende per caso nella cantina
e vedendo quel brodo incantato
se lo trangugia tutto d’un fiato.
«Perché l’hai bevuta? Ah, che sciocchezza!
È la pozione della gentilezza.»
La strega Nina da quel mattino
è dolce come un pasticcino.

SCOPRITE ANCHE:

IL MOSTRO
Alessia de Falco e Matteo Princivalle
Il mostro più pauroso che c’è
è l’apostrofo secondo me:
Ne basta uno nel posto sbagliato
per rovinarti l’intero dettato.
Se lo dimentichi poi sono guai:
d’averlo ignorato ti pentirai.
Ma c’è un antidoto molto potente:
usar l’apostrofo correttamente.

LA ZUCCA CAMILLA
Alessia de Falco e Matteo Princivalle
La zucca Camilla è una furbetta
legge per ore nella sua cameretta.
Non legge romanzi d’avventura
ma storie d’orrore e di paura.
Quando entra il gatto Gastone
che è da sempre un gran fifone,
la zucca Camilla, un po’ tenebrosa
racconta una storia davvero paurosa.
Il povero micio terrorizzato
fa «Miao!» e scappa a perdifiato.

LO SCHELETRO BALLERINO
Alessia de Falco e Matteo Princivalle
Lo scheletro Martino
è un bravo ballerino.
Ma quando va in piazza a danzare
la gente comincia ad urlare.
Per aiutarlo la fata dei colori
ha dipinto lo scheletro a fiori.
È così bello e ben decorato
che nessuno s’è più spaventato.

SCOPRITE ANCHE:

TORNA A:

Tag: filastrocche Halloween, filastrocche Halloween bambini, filastrocche Halloween per bambini, filastrocche di Halloween, filastrocche di Halloween per bambini, filastrocche di Halloween italiano

Attenzione: queste immagini sono protette da copyright. Riprodurle sul web – compresi i social network – senza la nostra autorizzazione scritta è vietato ai sensi di legge. È sempre permessa la stampa per uso personale (es. per colorare) e per uso didattico (es. esercizi in classe).