Buongiorno a tutti, Amici della Scuola di Bambinologia! Oggi iniziamo il percorso Competenze per la vita: individuo al centro.
Prima di preparare i testi, ci siamo a lungo interrogati su come articolare il percorso, essendo già disponibili in rete moltissimi materiali a questo proposito. Abbiamo deciso di fornirvi innanzitutto una panoramica generale, per poi focalizzarsi su una sorta di palestra di allenamento.

PRIMO MODULO: INTELLIGENZA EMOTIVA, EMPATIA E COMUNICAZIONE

Il primo modulo si intitola “Intelligenza Emotiva: perché è così importante”. Insieme, affronteremo le seguenti tematiche:

SECONDO MODULO: LAVORARE IN TEAM

In questo ciclo di lezioni ci focalizzeremo sul lavoro di squadra, declinandolo in team building e team working. L’espressione team building è utilizzata di frequente in ambito aziendale, con un focus specifico sulla coesione del gruppo e sulla condivisione delle competenze. Il nocciolo della riflessione consiste nel riuscire a costruire una squadra, nel mondo nel lavoro, ma più ancora a scuola ed all’interno della famiglia. Per riuscire in questa impresa, occorre lavorare sulla coesione, sulla fiducia e sull’autostima. Ne abbiamo parlato diffusamente nel nostro mini saggio sul team building che vi invitiamo a leggere, insieme ad alcuni approfondimenti ad esso
collegati.
Nel programma di questa settimana affronteremo, a partire da una base teorica, per poi diventare più operativi:

La nostra idea, in questo percorso formativo, è di verificare come l’intelligenza emotiva possa essere declinata per potenziare ciascuna delle altre competenze che vedremo nel corso, dando per scontato che tutte possano essere ricondotte ad un corretto sviluppo del nostro Quoziente Emotivo.

TERZO MODULO: CREARE VALORE ATTRAVERSO LA NEGOZIAZIONE

Negoziare non significa unicamente trovare un accordo, ma soprattutto costruire nuovi valori a partire dai valori comuni. In questo modulo scopriremo cosa significa negoziare e come, attraverso l’intelligenza emotiva, possiamo arricchire i nostri scambi e perfino i nostri contrasti.

Pin It on Pinterest