Nella scorsa lezione abbiamo introdotto il concetto di clima sociale. Ma com’è possibile che le nostre emozioni e i nostri sentimenti siano così importanti per gli altri?
La spiegazione viene, ancora una volta, dalle neuroscienze: nel nostro cervello si trovano alcuni neuroni molto particolari, i neuroni specchio. Tutti noi possediamo un intero sistema di neuroni specchio.

Quando vediamo una persona che parla, il sistema specchio attiva nel nostro cervello le aree legate al linguaggio. Allo stesso modo, quando vediamo una persona che muove una mano, il sistema specchio attiva nel nostro cervello le aree legate alla motricità.
Ma i neuroni specchio non si limitano a replicare le azioni fisiche: sono alla base della cognizione sociale, dei nostri pensieri sugli altri e delle nostre interazioni con la comunità. Ad esempio, recentemente è stato dimostrato che il sistema dei neuroni specchio non riconosce esclusivamente le azioni altrui, ma anche le loro intenzioni (ovvero ciò che ha causato quelle azioni).
Probabilmente, anche l’empatia, ovvero la capacità di comprendere gli stati d’animo altrui è attivata da un meccanismo simile.

La conoscenza dei neuroni specchio è fondamentale: noi siamo il primo specchio del bambino e delle altre persone con cui ci relazioniamo. Se siamo “inquinati” da sentimenti e intenzioni negative, anche gli altri respireranno gli stessi miasmi (è ciò che succede per le persone che la psicologia popolare definisce “persone tossiche”). Per contrasto, se siamo “galvanizzati” da sentimenti positivi, trasmetteremo parte della nostra carica anche al resto della comunità.

ESERCIZIO: Pensate ad un’occasione in cui il clima sociale vi ha influenzato.
Quali emozioni, sentimenti ed intenzioni avete avvertito?
Come avete reagito?
Come è cambiato il vostro stato d’animo?

RIASSUNTO: Il nostro cervello è predisposto per interagire con quello degli altri. I neuroni specchio e il meccanismo dell’empatia sono due prove forti a sostegno di questa convinzione. Questo vale anche per il clima sociale: le nostre emozioni e i nostri sentimenti interagiscono con quelli degli altri.

Arrivati a questo punto siamo pronti per passare all’azione: infatti, l’insieme degli studi neuroscientifici, psicologici e educativi indica chiaramente che possiamo cambiare. Il clima sociale non è qualcosa di statico. Nella prossima lezione scopriremo come possiamo limitare le nostre “emissioni emotive inquinanti” e come possiamo migliorare la qualità del clima sociale.

Pin It on Pinterest