Cronache di un’estate: e se giocassimo…

Un’idea sciagurata

Oggi eravamo al campo sportivo e dovevamo giocare a palla prigioniera, il che è bello; però, ad un certo punto metà del gruppo ha deciso di spostarsi a giocare a calcio e siamo rimasti davvero in pochi, troppo pochi per formare le due squadre di gioco. Così, prima di farci prendere dallo sconforto, ci è venuta un’idea: perchè non provare a giocare nel bosco?IMG_0058

Palla prigioniera versione verde

Stabilire le regole non è stato difficile: ci siamo divisi a metà, abbiamo delimitato il campo di gioco e abbiamo rivisto le regole. Rispetto alla palla prigioniera tradizionale, nella versione verde – il nome che abbiamo dato a questa variante – funziona così:

  • il campo non è diviso in due, ma è unico; le due squadre stanno nella stessa area
  • chi prende la palla ha 10 secondi per lanciarla
  • un giocatore che viene colpito dalla palla è eliminato; se invece la prende al volo è eliminato chi l’ha lanciata
  • chi viene eliminato si siede fuori dall’area di gioco e può rientrare solo se la palla nemica viene presa al volo da un proprio compagno di squadra. 
  • vince la prima squadra che elimina tutti gli avversari

Il gioco ci ha divertito moltissimo e così abbiamo deciso di proporlo anche a voi!
Buon divertimento