Essere felici è uno stile di vita: le cose belle accadono a chi sa sorridere.

Questo eBook è nato in una primavera ormai inoltrata, fatta di tiepidi pomeriggi ed altrettante giornate piovose. Pensavamo fosse semplice scriverlo, dopo aver tanto riflettuto su temi come la felicità in famiglia, la collaborazione, l’empatia, la resilienza. Tutte parole così importanti per il benessere collettivo.

LEGGETE FELICE COME UN FIORE: lo trovate qui.

Eppure, ogni volta che ci sembrava di esser giunti al punto, ecco nuovi dubbi. Percepivamo una sensazione strana, di incompiuto, ma anche un bisogno di ricerca.

Avevamo speso tante, troppe parole e in quei discorsi sulle emozioni, ma ci mancava il “sentire”. Sentire che è un verbo così bello, che ti avvicina ai sapori, al mare, alla vita. C’era davvero bisogno di sentire, più che di raccontare ancora. Sentirsi di nuovo piccoli, nel nostro essere ormai adulti, senza che questo fosse un rifugio, una rimozione, ma soltanto un aprire il cuore alla vita.

E così abbiamo fatto un atto di coraggio: ci siamo spogliati di tutte le nostre convinzioni, di studi, persino delle analisi di marketing che ci dicevano cosa andava in voga su Amazon e cosa no e … Abbiamo scritto.

Cuori nudi ed esposti, perché a quel punto avevamo una penna in mano e nessun limite nella testa. Così è nato Felice come una FIORE, un breve eBook che contiene le nostre riflessioni e l’esperienza di tre anni di Portale Bambini sui temi della famiglia e della fantasia.

FIORE per noi è un bellissimo acronimo, che sta ad indicare quel non-metodo che vorremmo che ciascuna famiglia facesse entrare in casa, tra le stoviglie da lavare e i giochi da riordinare:

F – Fai ciò che ti piace
Siamo tutti diversi. Questa diversità è una grande ricchezza, ma spesso finisce per diventare una barriera. Soprattutto quando qualcuno decide che è ora di fingere di esser tutti uguali. Ogni folletto ha il suo potere, il suo carattere, le sue inclinazioni. Ciascuno ha un amuleto per ricordarsi chi è davvero. Dovremmo cominciare ad indossarlo anche noi!

I – Insieme è meglio
L’uomo è un animale sociale , proprio come i folletti dei fiori! Prima di intraprendere una qualsiasi missione, è bene circondarsi di amici fidati: amici che ci sosterranno nei momenti difficili e ci guarderanno le spalle laddove noi non arriviamo. I folletti possiedono una bussola molto speciale, che non indica il Nord ma la persona giusta da avere accanto.

O – Ora ascolta
La maggior parte delle relazioni sbagliate tra noi naufragano per mancanza di ascolto. Viviamo in un mondo in cui tutti parlano, ma pochissimi sanno ancora ascoltare. Per riuscirci, abbiamo inventato un magico corno, che i folletti usano per sentire le parole del cuore.

R – Raccontati e racconta
Anche raccontare è un’arte: esprimere se stessi in modo che gli altri riescano a giungere nel profondo del nostro cuore; esprimersi in modo da condividere ricchezza. Nel mondo di oggi la comunicazione spesso esaurisce: esaurisce chi comunica e chi riceve il messaggio. Imprigiona, maltratta, inganna. I folletti sono contrari a questo uso delle parole e del racconto. I folletti hanno un cappello che aiuta a pensare positivo: pensare bene è il primo passo per parlare bene.

E – E infine sorridi
Chi riuscirà a combinare insieme questi elementi a modo suo, chi riuscirà ad essere unico e prezioso, non un peso ma una risorsa, innanzitutto per sé stesso ma anche per gli altri, avrà in pugno il segreto della felicità. I folletti imprimono la loro felicità su una pergamena del sorriso. E voi?

fin, il folletto degli indovinelli

Siamo come una primavera, ognuno di noi diverso dall’altro. A volte sferzati dal vento gelido, a volte accarezzati da un sole tiepido.

Dovete sapere che quando donate tutti voi stessi, vi state aprendo alla vita. Una vita che non è solo dietro a uno schermo, ma in tutti i luoghi del “sentire”. A casa, nel caldo di un abbraccio, nel sorriso di un figlio.

Inizia così il nostro viaggio, insieme ai folletti, alle famiglie e, soprattutto insieme a voi.