Ghirlanda d’autunno

ghirlanda d'autunno

In questa sezione potete trovare le matrici per realizzare una ghirlanda d’autunno (circolare o a festone) da appendere a casa o in classe.

Attenzione: queste immagini sono protette da copyright. Riprodurle sul web – compresi i social network – senza la nostra autorizzazione scritta è vietato ai sensi di legge. È sempre permessa la stampa per uso personale (es. per colorare) e per uso didattico (es. esercizi in classe).

Ghirlanda d’autunno

Istruzioni per realizzare un festone autunnale

  • Scarica le matrici cliccando sui pulsanti colorati sotto ciascuna immagine.
  • Stampa le matrici su fogli A4.
  • Colora le immagini.
  • Ritaglia le immagini.
  • Con un punteruolo o con una matita ben appuntita, pratica due piccoli fori in corrispondenza dei segni.
  • Fai passare nei fori uno spago o un filo robusto, alternando le sagome colorate.
  • Appendi la ghirlanda fissando le due estremità del filo.

Istruzioni per realizzare una ghirlanda d’autunno

  • Scarica le matrici cliccando sui pulsanti colorati sotto ciascuna immagine.
  • Stampa le matrici su fogli A4.
  • Colora le immagini.
  • Ritaglia le immagini.
  • Prepara una corona circolare ritagliandola nel cartoncino.
  • Incolla le sagome colorate lungo la corona circolare, sovrapponendole leggermente.
  • Appendi la ghirlanda utilizzando del nastro biadesivo o della pasta fissante (tipo “Patafix”).

I lavoretti creativi a scuola sono un tema che scalda gli animi e genera accese polemiche, dividendo insegnanti e genitori in detrattori o sostenitori di quest’attività. Secondo noi si tratta di un ottimo esercizio per stimolare la manualità e la motricità fine: realizzando piccoli lavori in classe si allena la mano a ritagliare seguendo i contorni, a colorare all’interno delle forme, ad esercitare il gusto creativo imparando a disporre gli elementi sul foglio e nello spazio e molto altro.
L’abilità nel proporre lavoretti creativi consiste proprio nella scelta delle attività, che dovrebbero essere varie, ad impatto ambientale ridotto (che orrore vedere brandelli di plastica incollati qua e là, quando ci sono decine di materiali più sostenibili e semplici da reperire) e personalizzabili da ciascun bambino.
Fatte queste premesse, non è vero che i bambini odiano realizzare i lavoretti: per il bambino il lavoro manuale (colorare, ritagliare, intrecciare, cucire, incollare) è fonte di gioia, meraviglia e di infiniti apprendimenti, come sa bene chiunque viva o lavori a contatto con i più piccoli.

Idee creative: