IN ITALIA CI SONO 11 MILIONI DI ETTARI COPERTI DAGLI ALBERI

In Italia le foreste crescono sempre di più. Una buona notizia per l’ambiente; infatti, per la prima volta dal Medioevo, abbiamo più foreste che aree agricole, per un totale di quasi 11 milioni di ettari coperti dagli alberi (il 40% della superficie nazionale). Questi dati emergono dal primo rapporto nazionale sullo stato delle foreste, presentato il 21 marzo a cura di CREA Politiche e Bioeconomia.

Dal 1936 al 2015 la superficie boschiva è aumentata di oltre il 72% e del 5% nel decennio 2005-2015. Un buon segnale che evidenzia il nostro impegno nella tutela dell’ambiente.
La riforestazione è molto importante: le foreste, infatti, producono il 40% dell’ossigeno terrestre e assorbono una grande quantita di anidride carbonica (CO2). Il passo successivo è quello di portare le piante sempre più vicine ai centri abitati. Infatti, sono tanto più efficaci nell’asssorbire la CO2 nell’aria quanto più sono vicine alle fonti che la emettono (ad esempio, automobili, scarichi industriali e impianti di riscaldamento).

Inoltre, sarà necessario provvedere alla certificazione delle forteste, punto critico delle nostre politiche forestali. Ad oggi le foreste certificate in Italia sono meno del 10%. La certificazione è indispensabile per la tutela e la corretta gestione del patrimonio forestale. Per fare un esempio, il prelievo legnoso nel nostro paese è molto inferiore alla media UE: questo significa che importiamo gran parte del legname che utilizziamo; legname che potremmo attingere dalle nostre foreste senza distruggerle o impoverirle. Sarebbe sufficiente gestire attentamente la ricrescita delle piante in modo tale da non tagliare più alberi di quelli che crescono naturalmente: in questo modo si potrebbero generare oltre 300.000 posti di lavoro.

FONTI