Insegniamo la pazienza e vinceremo lo stress

[et_pb_section admin_label=”section” transparent_background=”off” allow_player_pause=”off” inner_shadow=”off” parallax=”off” parallax_method=”on” padding_mobile=”off” make_fullwidth=”off” use_custom_width=”off” width_unit=”off” custom_width_px=”1080px” custom_width_percent=”80%” make_equal=”off” use_custom_gutter=”off” fullwidth=”off” specialty=”off” disabled=”off”][et_pb_row admin_label=”row” make_fullwidth=”off” use_custom_width=”off” width_unit=”off” custom_width_px=”1080px” custom_width_percent=”80%” use_custom_gutter=”off” gutter_width=”3″ padding_mobile=”off” allow_player_pause=”off” parallax=”off” parallax_method=”on” make_equal=”off” column_padding_mobile=”on” parallax_1=”off” parallax_method_1=”on” parallax_2=”off” parallax_method_2=”on” parallax_3=”off” parallax_method_3=”on” parallax_4=”off” parallax_method_4=”on” disabled=”off”][et_pb_column type=”4_4″][et_pb_text admin_label=”Testo” background_layout=”light” text_orientation=”left” use_border_color=”off” border_style=”solid” disabled=”off” border_color=”#ffffff”]

Io a scuola insegnerei educazione alla gentilezza, un’ora a settimana. Perché magari la maturità scolastica ci insegna a fare benissimo le equazioni, a scrivere un tema a meraviglia, a tradurre a menadito greco e latino, a parlare le lingue. Poi manca la maturità emotiva per affrontare al meglio lo stress. Lo stress di chi non si è insegnato il rispetto, l’attesa, l’educazione, la giusta misura nel dire le cose, la differenza fra il lasciar correre e l’aggredire, fra l’avere carattere e la prevaricazione, fra il diritto di critica e il non diritto di offesa. Una persona gentile sa essere sgradevole, se vuole. Sceglie di non esserlo, semplicemente. Poi ci sono le materie che impariamo sul campo, geometria delle anime, geografia degli sguardi e se siamo fortunati diventiamo il libro di storia di qualcuno. Vi auguro di andare controcorrente, non sempre, solo quando serve a restare voi stessi e assolutamente mai controcuore.”

Massimo Bissotti, scrittore

Queste parole ci fanno riflettere su un punto fondamentale: oggi va di moda parlare di stress, di generazioni prive di ideali e immaginazione, di ragazzi sbandati. E in tutto questo parlare, ci dimentichiamo di cercare la causa del problema e di risolvere quella.

Lo stress fa parte della vita: senza stress non potremmo mai sopravvivere nel mondo. Però, dobbiamo imparare a gestirlo nel modo corretto.

Gestire lo stress: sì, ma con rispetto ed educazione

Essere rispettosi degli altri è il modo corretto di gestire lo stress quando siamo in compagnia o in pubblico. Così come con l’educazione si gestiscono le relazioni interpersonali.

Senza rispetto ed educazione non esiste libertà né felicità, ma solo persone tremendamente sgradevoli. Quindi, crescete figli rispettosi, anche se significa dover imporre la propria leadership e far rispettare dei limiti.

La buona notizia è che abbiamo strade alternative ad alzare la voce e punire; certo, prima o poi capiterà anche quello, e non ci sembra drammatico, è umano e comprensibile. Abbiamo preparato due guide su come dialogare con un bambino in preda alla rabbia senza cedere e su come gestire i capricci con un gioco.

Se avete a cuore il tema, non potete non affrontare l’argomento dell’empatia, ultimamente tanto in voga. Scoprire come l’empatia non si insegna, ma si pratica; scoprire che empatia significa rispettare precise regole di civiltà e condivisione.

Imparare l’arte della pazienza aiuta non poco

Anche la pazienza è fondamentale per gestire lo stress. Tutti parlano di multitasking, ma il nostro multitasking è composto perlopiù da fretta, imprecisione, emotività incontrollata: siamo un tantino più agitati di prima e nemmeno poi tanto produttivi.

I giochi sensoriali servono a questo: permettono di concentrarsi stimolando i sensi, ovvero nel modo più naturale che ci sia. Questo vale tanto per i pannelli montessoriani quanto per i giochi di costruzioni.



a cura di Matteo Princivalle

[/et_pb_text][et_pb_signup admin_label=”E-Mail Optin” provider=”mailchimp” mailchimp_list=”51ee4b00b5″ aweber_list=”none” title=”Ricevi ogni settimana i nostri esercizi per genitori coach (gratis): ” use_background_color=”on” background_color=”#55aee8″ background_layout=”dark” text_orientation=”left” use_focus_border_color=”off” use_border_color=”off” border_color=”#ffffff” border_style=”solid” custom_button=”off” button_letter_spacing=”0″ button_use_icon=”default” button_icon_placement=”right” button_on_hover=”on” button_letter_spacing_hover=”0″] [/et_pb_signup][et_pb_code admin_label=”Codice”]<script async src=”//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js”></script> <ins class=”adsbygoogle” style=”display:block” data-ad-format=”autorelaxed” data-ad-client=”ca-pub-4455053140187570″ data-ad-slot=”5995454846″></ins> <script> (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); </script>[/et_pb_code][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]