Oggi vogliamo produrre pensieri gentili in modo diverso dal solito: abbiamo scelto di veicolarli attraverso l’arte, con una semplice creazione in cartone e cartoncino: la città della gentilezza.

LA CITTÀ DELLA GENTILEZZA: ISTRUZIONI

Ispirati dallo studio scientifico sui 12 minuti di gentilezza e dalle opere dell’artista James Rizzi, abbiamo deciso di metterci alla prova con un laboratorio artistico che ci aiutasse a focalizzare l’attenzione sui pensieri gentili. Ne è nata la città della gentilezza. Si tratta di un pannello tridimensionale di cartone e cartoncino, popolato di case e grattacieli colorati. La realizzazione di ciascun edificio ha due regole precise:

  • non lesinare i colori; 
  • durante la realizzazione, focalizzarsi su una persona e formulare un pensiero gentile nei suoi confronti. 

Grazie alla seconda regola, abbiamo riprodotto in atelier l’effetto benefico della “passeggiata della gentilezza”: produrre pensieri pieni di amore e rispetto verso gli altri ci aiuterà a liberarci dello stress e a riscoprirci felici. Per chi dovesse proporre il laboratorio in classe, si potrebbe far realizzare un edificio per ciascun compagno (ci vorranno due o tre lezioni): diventerà una bella attività per tutto il gruppo-classe.

Questa è la nostra città della gentilezza: nonostante sia popolata di case, palazzi e grattacieli, non rinuncia ai colori!

Ecco la vista della sezione laterale: abbiamo incollato i due pannelli di cartone perpendicolarmente; una volta asciutti, abbiamo incollato le case utilizzando una linguetta da ripiegare sul fondo.

Pin It on Pinterest