LA CREATIVITA’ RENDE LIBERI

Creatività è sinonimo di “Pensiero divergente”, cioè capacità di rompere continuamente gli schemi dell’esperienza. È “creativa” una mente sempre al lavoro, sempre a far domande, a scoprire problemi dove gli altri trovano risposte soddisfacenti, a suo agio nelle situazioni fluide nelle quali gli altri fiutano solo pericoli, capace di giudizi autonomi e indipendenti (anche dal padre, dal professore e dalla società), che rifiuta il codificato, che rimanipola oggetti e concetti senza lasciarsi inibire dai conformismi. Tutte queste qualità si manifestano nel processo creativo. E questo processo – udite! Udite! – ha un carattere giocoso: sempre“.
Gianni Rodari

Gianni Rodari, nella sua “Grammatica della fantasia“, definì con queste parole la mente creativa: una mente gioiosa ma soprattutto libera. Cosa più importante: Rodari, con questo testo, ci ha insegnato che la fantasia non è appannaggio degli artisti o degli scrittori. Tutti possono essere creativi. Tutti noi possiamo divertirci a giocare con le parole, con le immagini e con i pensieri:

Io spero che il libretto possa essere utile a chi crede nella necessità che l’immaginazione abbia il suo posto nell’educazione; a chi ha fiducia nella creatività infantile; a chi sa quale valore di liberazione possa avere la parola. Non perché tutti siano artisti, ma perché nessuno sia schiavo“.
Gianni Rodari

 

FONTI

G. Rodari, Grammatica della fantasia, Einaudi, 2010 (ed. originale 1973)