La fata del tempo

Testo di: Monica Sorti

C’erano una volta, a spasso per il mondo,
dei piccoli attimi che si chiamavano Secondo.
Vivevan sparsi in giro, finchè un Maghetto astuto,
ne catturò 60 e ci fece un Minuto.
La Fata del Tempo, con i suoi occhietti a cuore,
con 60 Minuti di loro si inventò le Ore.
Ne prese 24, se le mise tutte intorno,
e con un sortilegio le trasformò in un Giorno.
Poi mise i Giorni in fila e, con difficoltà,
cercò di far 12 file della stessa quantità.

Ma, forse per errore, racconta un Aquilotto,
fece file di 30, di 31, e di 28.
Le conte eran sbagliate ma la Fata non si arrese
e chiamò ciascuna fila con il nome di un Mese.
Poi mise tutti i mesi su ogni calendario,
ma anche su ogni agenda e su ogni piccolo diario.
Alla fine la Fatina, dopo tutto questo affanno,
aveva creato quel che noi chiamiamo Anno.

Scheda stampabile: La fata del tempo

I nostri video: