Sapevi che il 21 novembre si festeggia la “Festa degli Alberi“? Si tratta di una festa introdotta nel nostro paese già sul finire dell’Ottocento, ma che ha radici antichissime: gli alberi, simbolo della natura e della sua forza, vengono celebrati dagli uomini sin dalla Preistoria. Questa festa riveste un’importanza cruciale nell’educazione ecologica delle nuove generazioni: specialmente in Italia, abbiamo bisogno di una nuova coscienza ecologica, volta a tutelare e preservare il nostro patrimonio.

IDEE PER LA FESTA DEGLI ALBERI

Abbiamo raccolto qualche semplice idea per celebrare la festa degli alberi alla scuola primaria. In particolare:

  • la settimana della festa è possibile leggere le poesie e filastrocche sugli alberi che abbiamo raccolto su Portale Bambini; si tratta di una raccolta che mescola composizioni classiche a qualche pezzo contemporaneo;
  • approfittare di quest’occasione per scoprire come è fatto un albero;
  • se la scuola ha un giardino, è possibile organizzare una lezione dedicata all’osservazione degli alberi, alla raccolta di reperti vegetali (foglie, semi, pigne e frammenti di corteccia) e al loro studio;
  • si potrebbe infine organizzare una piccola mostra fotografica o di disegno, lasciando che ciascun bambino realizzi una piccola opera dedicata agli alberi e alla natura;
  • se il tuo comune lo prevede, potresti organizzare una giornata in cui piantare alberi con i bambini.

STORIA DELLA FESTA DEGLI ALBERI

Cercando informazioni storiche sulla giornata degli alberi e sulla festa degli alberi abbiamo scoperto che:

In Italia la prima “Festa dell’Albero” fu celebrata nel 1898 per iniziativa dello statista Guido Baccelli quando ricopriva la carica di Ministro della Pubblica Istruzione. Nella legge forestale del 1923 essa fu istituzionalizzata nell’art. 104 che recita : “e’ istituita la festa degli alberi, essa sarà celebrata ogni anno nelle forme che saranno stabilite di accordo fra i ministri dell’economia nazionale e dell’istruzione pubblica” con lo scopo di infondere nei giovani il rispetto e l’amore per la natura e per la difesa degli alberi. 
Nel 1951 una circolare del Ministero dell’Agricoltura e delle Foreste stabiliva che la “Festa dell’Albero” si dovesse svolgere il 21 novembre di ogni anno, con possibilità di differire tale data al 21 marzo nei comuni di alta montagna; la celebrazione si è svolta con regolarità e con rilevanza nazionale fino al 1979“.
FONTE: http://www.giornatadeglialberi.it

In verità, questa festa ha origini molto più antiche: già nell’antica Roma, in occasione delle “Feste Lucarie, a luglio, c’era la tradizione di piantare giovani alberi nei terreni che circondavano i centri abitati. Tradizioni simili si riscontrano anche nella cultura greca, in quella celtica e in quella dei nativi americani. L’uomo, sin dall’antichità, considera gli alberi come elementi naturali degni di rispetto e devozione, oltre che come beni da tutelare e preservare.

Pin It on Pinterest