La maschera di Carnevale

La maschera di Carnevale

Testo di: Maria Antonietta Grande

C’era una volta una bambina, che abitava in un piccolo villaggio di campagna. Il suo nome era Floren, ma tutti a scuola la chiamavano Flor. Non era molto alta, i capelli rossi le arrivavano sulle spalle e i suoi occhi erano scuri, come la notte. Flor era grassottella, aveva preso dal papà e non si piaceva.

Anzi, si vergognava del suo aspetto e provava un terribile imbarazzo quando era costretta ad indossare il grembiule, perché la rendeva ancora più grassa o per lo meno, questo era il suo pensiero.
Avrebbe tanto voluto essere come le sue compagne di classe, spensierata e felice.

Era febbraio e finalmente stava per arrivare una festa che le avrebbe permesso di sentirsi diversa, migliore: Carnevale.
Avrebbe potuto indossare una maschera.
Avrebbe potuto vestirsi da principessa o da guerriera.
Avrebbe potuto sentirsi bella.
Avrebbe potuto sognare.
Quando arrivò il gran giorno aprì il suo armadio: aveva tantissimi vestiti da sfoggiare in occasione della festa. Per una settimana intera avrebbe potuto rendere il suo aspetto migliore, nascondendosi dietro una maschera. I suoi genitori avevano sempre assecondato la passione di Flor per il Carnevale: volevano che la figlia fosse felice, almeno qualche giorno.

Così fu, anche quell’ anno. Corse per ogni strada , danzò ad ogni festa. Nessuno la riconosceva e lei era felice.
Un giorno però, la maschera che portava sul viso si staccò e cadde al suolo. Il suo volto fu rivelato a tutti. L’incanto si ruppe. Ma i bambini continuarono a ballare, la guardarono e sorrisero, come se niente fosse accaduto.
Uno di loro prese per terra la maschera caduta e Flor lo guardò con gli occhi colmi di lacrime, ringraziandolo.
Il bambino, le disse “È un peccato che per tutti questi giorni tu abbia portato una maschera: il tuo viso è meraviglioso: quei capelli rossi, e il tuo sguardo così intenso. Sei forte! Non dovresti nasconderti, Flor”.
La ragazza, stupita per quelle parole dolci, sorrise insieme al bambino e buttò la maschera.

la maschera di carnevale

Decise che da quel giorno la sua festa preferita sarebbe stata la vita. Avrebbe festeggiato ogni giorno e sarebbe stata felice perché tutti i bambini sono stupendi, tutti i bambini sono angeli con dei sogni meravigliosi. Flor vide spuntare le sue ali proprio quell’anno, a Carnevale. Da allora quella festa continuò a divertirla: per una settimana poteva indossare abiti principeschi, stravaganti o colorati, ma non nascose mai più il suo viso.

Divertitevi e gioite di cuore.
Brillate perché voi, bambini, siete luce immensa.
Mascheratevi, ma ricordate, che il vostro volto è molto più bello di qualsiasi maschera.

Novità! Activity Book di Carnevale a soli € 3,90

Nel nostro activity book di Carnevale potete trovare tutte le maschere presenti in questa sezione, insieme a tanti giochi da completare e a una descrizione dettagliata dei colori di ciascuna maschera. Lo trovate in vendita su amazon.it, a soli € 3,90.

Link per l’acquisto: Libri da Colorare per Bambini (ACTIVITY BOOK DI CARNEVALE)