LA MERENDA? NEL CILENTO SCELGONO PANE E OLIO

Nella scuola dell’infanzia e nella scuola primaria di Stella Cilento non ci sono più merendine né brioches: da una settimana a questa parte, i bambini fanno merenda con pane e olio.
La scelta, condivisa da insegnanti, genitori e amministratori locali, non ha scontentato i più piccoli: nessuno si è lamentato per questa merenda tradizionale e salutare. Gli ingredienti sono locali: grani cilentani per il pane, olio extra vergine di oliva prodotto nei frantoi del paese per il condimento.

Questa iniziativa, in apparenza semplice, educa ad alimentarsi in modo sano e al tempo stesso promuove la cultura del chilometro zero, della produzione locale.Le olive utilizzate per produrre l’olio le hanno raccolte proprio i bambini, che hanno imparato quest’arte antica.
I progetti legati all’educazione alimentare non devono rimanere teorici: è necessario guidare i bambini alla riscoperta degli ingredienti, dei prodotti e delle buone pratiche alimentari del nostro paese.

Negli anni ci siamo allontanati sempre di più dagli stili di vita salutari e anche l’alimentazione ne ha sofferto. È giunto il momento di ripartire, riscoprendo la dieta mediterranea e l’alimentazione sana sin danna scuola dell’infanzia: insegnanti e amministratori possono dare un impulso decisivo all’innovazione culturale (e alimentare).

FONTE