Diventare un genitore allenatore-emotivo non è impossibile: si tratta perlopiù di lavorare sulle proprie abitudini quotidiane, sui piccoli gesti che passano inosservati ma producono effetti sui bambini. Esistono numerose tecniche che vengono in aiuto di mamma e papà. Oggi vogliamo parlarti della tecnica del sostegno graduale, tratta dal libro di John Gottman “Intelligenza emotiva per un figlio“:

Innanzitutto i genitori-allenatori parlano ai propri figli lentamente e con calma, dando loro le informazioni sufficienti… Poi aspettano che il bambino faccia qualcosa di giusto e approvano specificamente l’azione ben fatta, senza abbandonarsi a elogi generici…
Poi, dopo l’elogio, i genitori offrono solitamente un altro insegnamento. Definiamo sostegno graduale questa tecnica di insegnamento, perché i genitori usano ogni piccolo successo per accrescere la sicurezza del bambino, aiutandolo a raggiungere il livello successivo di competenza“.

Un esempio potrebbe essere quello di un papà che sta insegnando al proprio bambino a riordinare la cameretta. Il sostegno graduale potrebbe essere: “Bravo! Stai mettendo i giocattoli nel cassetto giusto” e poi “Adesso prova a spolverare la mensola su cui si trovavano con questo panno“.

Prova anche tu.

FONTI

Pin It on Pinterest