L’iniziativa

Un welfare innovativo che corre a sostegno delle famiglie: è la Brianza a sperimentare il progetto, che permette ai genitori, una volta al mese, di lasciare i bimbi all’asilo la sera ( dalle 20:30 alle 22:30) per 15 euro.

In questo modo i genitori avranno la possibilità di lasciare i bambini in mano a persone competenti, in un ambiente che già conoscono bene come l’asilo, e dedicare un po’ di tempo alla coppia. Non è una novità l’alto impatto che un figlio ha sulla vita dei genitori, che finiscono per non avere più tempo per se stessi, nemmeno per leggere un libro o guardare un film.

Punti di forza

Questo progetto, al di là di un’utilità immediata, si muove nella direzione di un welfare cittadino integrato e sempre più presente. Rispetto a una volta le nostre famiglie non possono più contare sulla presenza costante dei nonni e dei parenti, ma neppure su una comunità sociale che possa farsi carico di una parte del peso che ricade sui genitori.

Inoltre i bambini non vengono “parcheggiati”: viene organizzato per loro un pigiama party, una vera e propria festa dei piccoli, nel rispetto delle esigenze di ciascuno naturalmente!




Quindi, iniziative che occupino in modo intelligente il tempo dei bambini, anche permettendo a mamma e papà un po’ di sano svago, sono le benvenute!

Problematicità

Al di là della diatriba sindacale e della difficoltà delle maestre-mamme (che si potrebbe risolvere facilmente integrando nel progetto i figli delle docenti ed educatrici coinvolte), c’è il problema di una cultura genitoriale che non vuole separarsi dai propri bambini. Riportiamo qui i commenti alla notizia:

Se è per andare a divertirsi, bisognerebbe togliere a quei genitori immaturi e Peter Pan l’affidamento dei figli.

Se è per motivi di lavoro e di urgenza, va bene tutto.

Poi facciamo le vacanze separate, scambio di partner consenzienti, ecc ecc.Se decidi di avere dei figli, devi poi gestirli..Gli utenti finali degli Asilo nido sono i bimbi, non i genitori. Se vuoi e ti ingegni, come fanno tante coppie, riesci a trovare momenti di intimità. Questa società per alcuni versi sta implodendo, e questo ne è l’esempio

Assurdità. La sera i bambini devono dormire e mica si possono addormentare al nido e poi andare a casa. Poi ci si chiede come mai le nascite si siano dimezzate negli ultimi 10 anni a milano! Abbiamo dei geni che gestiscono le questioni dell’infanzia e i risultati sono  il mostruoso calo delle nascite. Bravi!




Allucinante. Allora teniamo i nidi aperti anche il sabato e la domenica così i “genitori” possono continuare a fare le loro cose senza quei rompi scatole dei figli! Che follia…

Il genitore che si prende del tempo per sé viene, di fatto, visto come degenere. Questo è un dato della nostra cultura che però impone questa scelta sempre più, a meno di non voler generare in famiglia, e soprattutto all’interno della coppia, tensioni destinate a conseguenze ben più gravi di una sera fuori casa.

Fonti: http://milano.corriere.it/notizie/cronaca/16_novembre_03/mamma-papa-libera-uscita-asilo-nido-aperto-sera-brianza-lecco-bergamo-f50f55f8-a141-11e6-9f94-044d5c37e157.shtml

 

Pin It on Pinterest