Lavoretti per la Festa della Donna: mimose 3D

La Giornata Internazionale della Donna, più spesso definita Festa della Donna viene celebrata ogni anno l’8 marzo. E’ un modo per ricordare sia le conquiste sociali, economiche e politiche, sia le discriminazioni e le violenze di cui le donne sono state e sono ancora oggetto in quasi tutte le parti del mondo.

Come spiega Wikipedia, “Rappresenta una delle due giornate dedicate ai diritti di genere, insieme alla Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, istituita il 17 dicembre 1999 e che cade ogni anno il 25 novembre, e che in comune con l’8 marzo ha il fatto di essere nata all’interno di specifici contesti politici e sociali. Questa celebrazione si tiene negli Stati Uniti d’America a partire dal 1909, in alcuni paesi europei dal 1911 e in Italia dal 1922. Specialmente in passato e ancora oggi, ad esempio dall’UDI, viene anche definita Festa della donna. In occasione della giornata della donna 2017 si auspica, da fonti ONU, che nel mondo sia raggiunta una effettiva parità di genere entro il 2030.

FESTA DELLA DONNA: LA MIMOSA

La mimosa è da sempre il simbolo italiano della Giornata internazionale della donna. L’8 marzo 1945 fu la prima giornata della donna nelle zone dell’Italia libera, mentre a Londra veniva approvata e inviata all’ONU una Carta della donna contenente richieste di parità di diritti e di lavoro.

A partire dal 1946, dopo la fine della guerra, l’8 marzo 1946 fu celebrato in tutta l’Italia e vide la prima comparsa del suo simbolo, la mimosa, che fiorisce proprio nei primi giorni di marzo, secondo un’idea di Teresa Noce, di Rita Montagnana e di Teresa Mattei.

LAVORETTI: CREIAMO UNA MIMOSA CON L’ARTE DEL RICICLO

A noi piace molto sperimentare o ideare lavoretti creativi utilizzando l’arte del riciclo o comunque materiali poveri. Qui di seguito ti proponiamo un po’ di spunti per realizzare delle mimose con i bambini.

MIMOSA 3D CON I PON PON

Ti abbiamo spiegato, anche se forse già sapevi come fare, la realizzazione dei pon pon nella nostra guida dedicata. Se hai voglia di realizzarne un po’ con la lana gialla, puoi utilizzarli per creare una mimosa 3D.

Cosa ci serve:

  • lana gialla
  • pennarello marrone o nero
  • cartoncino azzurro chiaro
  • forbici
  • cartoncino spesso per i cerchi che serviranno come supporto alla realizzazione dei pon pon
  • colla vinilica

Come si fa:

  • prepara una decina di pon pon (anche di più, dipende da quanto vuoi riempire la tua mimosa)
  • disegna con il pennarello sul cartoncino azzurro i rami della mimosa
  • incolla i pon pon, con l’accortezza di creare piccoli gruppetti abbastanza compatti, proprio come nel fiore della mimosa

MIMOSA 3D CON LA CARTA CRESPA

Anche la carta crespa si presta molto bene alla realizzazione di una mimosa 3D, con un procedimento abbastanza simile a quello visto in precedenza.

Cosa ci serve:

  • carta crespa gialla
  • pennarello marrone o nero
  • cartoncino azzurro chiaro
  • forbici
  • colla vinilica

Come si fa:

  • prepara una ventina di palline di carta crespa, arrotolandole bene su se stesse (anche di più, dipende da quanto vuoi riempire la tua mimosa)
  • disegna con il pennarello sul cartoncino azzurro i rami della mimosa
  • incolla le palline di carta crespa, con l’accortezza di creare piccoli gruppetti abbastanza compatti, proprio come nel fiore della mimosa

MIMOSA 3D CON IL QUILLING

L’ultimo lavoretto che vi proponiamo prevede l’utilizzo della tecnica del quilling. In questo caso la carta va ripiegata su se stessa, creando centri concentrici che andranno a formare le palline del fiore e le foglie, motivi che andranno poi fissati sul cartoncino. Per la realizzazione, vi invitiamo a leggere la nostra guida sul quilling.

Cosa ci serve:

  • carta leggera da quilling gialla e verde
  • colla vinilica
  • cartoncino azzurro
  • forbici
  • pennarelli

Come si fa:

  • prepara una ventina di cerchietti con la tecnica del quilling e alcuni a forma di occhio per le foglie
  • disegna con il pennarello sul cartoncino azzurro i rami della mimosa
  • incolla le palline di carta crespa, con l’accortezza di creare piccoli gruppetti abbastanza compatti, proprio come nel fiore della mimosa