Le attività che calmano i bambini: piccoli spunti e idee

“Questo bambino non sta mai fermo!” Quante volte vi è capitato di dirlo, care mamme, guardando il vostro bambino? Siete in tante, lo so!

1.1

Io l’ho sentito spesso da molte mamme che mi chiedono consigli o mi dicono che i loro bambini sono sempre attivi  e non si intrattengono con niente. Anche se, credetemi, è difficile che un bambino piccolo ( dai 3 mesi ai 3 anni) non si intrattenga con qualcosa, quindi forse hasolo bisogno di attenzione da parte nostra e di aiutarlo a trovare attività adatte a lui e, di solito, ci si riesce ! Premettendo che esistono bambini più “fisici” e che quindi hanno più bisogno di attività di contatto, all’aria aperta, per sperimentarsi e bambini più predisposti ad attività di concentrazione e di manualità, vediamo qualche spunto e capiamo come far calmare i nostri bambini o come intrattenerli in momenti particolari ( dal dottore, in un viaggio… )

  • Le Bustine da viaggio che tengono occupati:queste attività non possono mancare nella borsa di una mamma quando sa di dover portare il proprio bambino al ristorante, dal dottore o in luoghi dove ci sarà l’attesa da gestire in qualche modo. Sono semplici buste trasparenti in cui vengono messe attività che incuriosiscono il bambino e che lui stesso tira fuori, una volta che gliele abbiamo date. Vi faccio qualche esempio:1.2

Possiamo creare varie bustine con dentro mollette colorate  e cartoncini colorati a cui il bambino abbinerà la molletta corrispondente,

oppure un piccolo memory da viaggio creato con tappi degli omogenizzati e adesivi a coppie da scoprire o semplicemente da guardare;

1.4

oppure ancora un piccolo quadernino e colori da portare sempre dietro per far divertire il bambino colorando;

Le mamme anglosassoni ne portano una marea di esempi sui social e si chiamano “Busy bags”

1.3

Queste attività permettono al bambino di sperimentare oggetti e materiali, di condividere un gioco nuovo, di intrattenersi con la mamma, con i fratelli o da solo, aumentando la capacità di osservazione e concentrazione e favorendo la calma e l’abitudine ad attività di fino.

  • Le bottiglie sensoriali:un’altra attività molto interessante, che ad esempio si può proporre ai bambini prima di andare a dormire, come attività che rilassa, è quella delle bottiglie, dette sensoriali, perché a seconda del materiale che ci mettiamo all’interno possono stimolare la vista, il tatto e l’olfatto se vengono fate e realizzate con i bambini ( ottimo anche come spunto per un laboratorio!)
  • Infilare e sfilare: questa attività piace tanto ai bambini dai 16 mesi in su, e soprattutto  per coloro che hanno già preso padronanza nel camminare e quindi possono soffermarsi a infilare e sfilare oggetti, che comunque resta una delle prime attività innate nei bambini e che, se proposta come momento particolare può aiutare a ristabilire un po’ di calma.1.7

Ovviamente sono tutte attività che hanno una fondamentale importanza nello sperimentarsi attraverso il fare e sono di supporto nelle giornate piovose o quando il bambino sta male e non può uscire. Sono anche molto indicate prima di proporre il momento dell’addormentamento perché aiutano a creare un clima di calma che, sicuramente, verrebbe meno se ci mettiamo  a giocare a nascondino, a palla o a correre con i nostri bambini per casa !1.5

 

                                                                              a cura di Chiara Cupini