Le due ciliegie: laboratorio emotivo

le due ciliegie laboratorio emotivo

Le due ciliegie

Laboratorio emotivo, a cura di Alessia de Falco & Matteo Princivalle

Occorrente:

  1. Il libro “Favole Sagge: La leggenda della camomilla & La favola delle ciliegie“, che potete acquistare su AMAZON (cliccando qui).
  2. La scheda “Le due ciliegie”, che trovate in fondo a questa pagina e che potete scaricare gratuitamente.
  3. Penne e matite per scrivere.

Obiettivi educativi: 

  1. Educare all’ottimismo.
  2. Insegnare una strada alternativa alla ruminazione mentale (quello che accade quando continuiamo a pensare e ripensare a un evento negativo) per affrontare i momenti difficili.

Come si fa: 

  1. Prima di cominciare, leggete ad alta voce “La favola delle ciliegie” contenuta nel sesto volume delle Favole Sagge. Vi suggeriamo di fare pause tra una sequenza e l’altra, mostrando le illustrazioni e commentandole insieme ai bambini (15 minuti circa).
  2. A lettura conclusa, presentate la scheda “Le due ciliegie” e osservatela insieme, con attenzione: rappresenta due grosse ciliegie, proprio come quelle della favola: la prima delle due trova sempre qualcosa di buono in ciò che le accade, mentre la seconda trova sempre qualcosa che non va.
  3. Prima fase del laboratorio (negativo): chiedete ai bambini di pensare ad un episodio negativo della propria vita che hanno vissuto recentemente. Il loro compito sarà quello di descriverlo o disegnarlo all’interno della ciliegia sulla sinistra.
  4. Seconda fase del laboratorio (positivo): chiedete ai bambini di cercare qualcosa di buono in quell’episodio negativo, proprio come avrebbe fatto la seconda delle due ciliegie della favola. Anche in questo caso dovranno descriverlo all’interno della ciliegia o rappresentarlo con un’immagine (ecco alcuni esempi: 1) negativo- la mamma mi ha sgridato perché facevo troppo rumore; positivo- ho imparato che non bisogna parlare ad alta voce la sera tardi; 2) negativo – sono andato dal dottore per fare un vaccino e mi ha fatto male; positivo- so che non prenderò una certa malattia; 3) negativo – i miei amici non hanno voluto giocare con me; positivo – sono andato in biblioteca con la mamma e ho scoperto un bel libro).
  5. Conclusione: l’ottimismo e la gratitudine verso la vita presentano alcuni importanti benefici pratici. Chi impara a vedere il lato positivo anche nelle situazioni difficili è più determinato ad agire rispetto a chi si abbandona alla ruminazione mentale; inoltre, sperimenta una vita molto più soddisfacente. Per concludere il laboratorio, potete spiegare ai bambini che l’ottimismo ci aiuta a vivere meglio ogni giorno e soprattutto ci aiuta ad affrontare i momenti difficili.

Scheda “Le due ciliegie”

Cliccate sulla scheda qui sotto per scaricare il template in formato A4 da stampare e completare.
Se non potete stampare la scheda, realizzatene una ispirandovi al nostro modello.

le due ciliegie