Le giuste domande per entrare nel cuore degli altri

Di solito ci preoccupiamo più delle nostre risposte che delle domande che facciamo a noi stessi e agli altri:

Cosa diremo alla maestra?
Cosa racconteremo ai nostri amici?
Come spiegare questa cosa al nostro bambino?

Siamo talmente occupati a pensare a come presentarci al mondo, che dedichiamo scarsa attenzione a uno degli aspetti fondamentali dell’empatia: cosa chiedo agli altri e, soprattutto, faccio le giuste domande?

Chiedere all’altro significa esprimere curiosità disinteressata ed è la strada maestra verso la costruzione e il rafforzamento di qualsiasi relazione. Perchè? Semplice: perchè essere ascoltati ci fa sentire apprezzati ed è una magia da replicare ogni giorno. Nella relazione con gli altri, anche con i bambini, è importante che dietro a una domanda ci sia vero interesse. Altrimenti non otterremo una risposta o, se la otterremo, sarà priva di peso concreto.

DOMANDE SI’, MA QUALI?

Una vera qualità della vita viene da costanti domande di qualità.
Anthony Robbins

Un interesse genuino rispetto ad argomenti che spaziano dallo stato di salute di chi ci è accanto, fino alla sua storia o alle sue abitudini, contribuiscono ad avvicinarsi al mondo interiore dell’altro, gettando le basi per un rapporto più forte: chiedere con amore ci proietterà nel cuore e nella mente di chiunque.

LE DOMANDE CI FANNO TOGLIERE IL PILOTA AUTOMATICO

Porsi delle domande costruttive è un’ottima soluzione è anche un modo per spostarsi dalla zona di confort. Per capire cosa chiedere agli altri e, in ultima analisi, che come costruire la nostra relazione, dobbiamo procedere per step:

  • Chiarire a noi stessi cosa desideriamo
  • Riconoscere i nostri limiti
  • Agire

In questo caso entrano in gioco le domande costruttive. In cosa consistono? Semplicemente ci aiutano a capire cosa sta accadendo e dove possiamo andare.

Le domande costruttive sono quelle che ci avvicinano agli altri perchè ci aiutano a cercare il lato buono delle cose. Quando siamo in difficoltà o quando abbiamo una discussione con qualcuno, la cosa più importante è chiedersi “Cosa c’è di buono in questa situazione?” oppure “Cosa posso imparare da questa situazione?” O ancora “Come posso sfruttarla?”

Le risposte non arriveranno subito o, almeno inizialmente, si esauriranno in un asciutto “Niente”. Ma, se vi allenate con costanza, a poco a poco saprete far tesoro degli interrogativi che ponete a voi stessi e agli altri. Le risposte sono tutte dentro di noi. Ma, per trovarle, dobbiamo prima porci le domande giuste. E imparare a porle agli altri, per entrare davvero nel loro mondo e arricchirci.

a cura di Alessia de Falco