Le nostre follie sono incentivate dal fatto che qualcuno possa ammirarle

LETTURE SCELTE

Chi indossa una veste di porpora che nessuno vede? Chi usa vasellame d’oro per un pasto senza convitati? Chi, standosene tutto solo in campagna, sdraiato sotto un albero, fa sfoggio del suo lusso? Nessuno fa grandi spese per la sola soddisfazione dei suoi occhi o di pochi familiari; ma ognuno mette in mostra le proprie viziose raffinatezze in proporzione del numero degli spettatori. È così: tutte le nostre follie trovano un incentivo nel fatto che qualcuno possa ammirarle e conoscerle. Se togli la possibilità di ostentazione spegni il desiderio. L’ambizione, lo sfarzo, la sfrenatezza, hanno bisogno della ribalta: se li tieni nascosti, ne guarirai.

BIBLIOGRAFIA
SENECA, Lettere a Lucilio, (lettera 94, vv 70-71)

PAROLE CHIAVE
Benessere, Crescita personaleparadosso di Easterlin