Letti per voi: Ismaele pirata pappagallo

Arriva un nuovo titolo da Notes Edizioni, un omaggio a “L’isola del tesoro”. Autore è Sebastiano Ruiz Mignone, noto scrittore per bambini, già autore di titoli come “Galassie in brodo” e “Un elefante non è una caramella”. I ragazzi di Notes hanno intercettato, al solito, un talento affermato per ampliare la loro notevolissima scuderia. Complimenti! copertina-ismaele-pirata-pappagallo

Ismaele pirata pappagallo nell’isola del tesoro

All’arrembaggio con Capitan Borbotta

La trama – Il protagonista e narratore di questa storie è nientemeno che…un pappagallo. Si tratta però di un pennuto di lignaggio, ovvero Ismaele, pappagallo di Capitan Borbotta. I due si imbattono fortuitamente in una nave alla ricerca del tesoro del capitano Flint e decidono di inseguirla.

La classica storia di pirati, un evergreen che da sempre avvicina migliaia di bambini alla lettura. Il ritmo è incalzante e il libro è molto agile (del resto è pensato come introduzione al capolavoro L’isola del tesoro), si fa leggere tutto d’un fiato.

Cosa ho apprezzato – Sicuramente le illustrazioni, numerose, colorate ed evocative della miglior pirateria; anche l’omaggio a un capolavoro della letteratura per ragazzi ha il suo peso, specie se scrivi un libro per farne scoprire un altro ai tuoi lettori. Questo è l’obiettivo dichiarato dell’autore e secondo me merita tanto di cappello. L’insieme dell’opera, leggera eppure impegnata, la rende piacevole. ismaele-pirata-pappagallo-nellisola-del-tesoro

Non mancano i richiami a Stevenson, nella figura di Long John Silver e di tanti altri personaggi. La pirateria è una cosa seria e si viene introdotti con garbo a questo mondo fatto di pistole, arrembaggi e rum.

SE DECIDETE DI LEGGERE QUESTA BELLA STORIA, POTETE ACQUISTARLA QUI: ISMAELE PIRATA PAPPAGALLO. E la cosa migliore sarebbe regalarlo insieme a L’isola del tesoro. Questa è un’idea per nulla banale, per tutti coloro che vogliono, attraverso i loro doni, diffondere la cultura.

a cura di Matteo Princivalle

Della stessa casa editrice

Spendo due parole per consigliarvi un altro titolo di Notes, diverso il genere ma sempre grande la qualità e l’attenzione al dato culturale ed educativo. Si tratta de Il club degli strani, di cui trovate su Portale Bambini anche la mia recensione.