LO SCONTRO DEI GALLI

Lo scontro dei galli è un gioco competitivo per due giocatori, che si può proporre in salotto o in camera. Dietro l’aspetto competitivo, si nasconde però un interessante gioco sensoriale e psicomotorio, molto utile per stimolare i bambini.

Giocatori: 2 o più (si gioca 2 alla volta)

Durata: 20-30 minuti (ogni match dura 2-5 minuti)

Le regole:
1) Prima di cominciare, bisognerà preparare l’area di gioco. L’area deve essere recintata con del nastro di carta, con delle strisce di tessuto o con dei panni, in modo tale che i giocatori si accorgano se stanno oltrepassando il confine. L’area di gioco deve avere una forma rotonda o quadrata, di circa 2x2m o 3x3m. Assicuratevi che l’area di gioco sia libera da ostacoli, spigoli e altri oggetti potenzialmente pericolosi.
2) Dopo aver delimitato l’area, bendate i due bambini e disponeteli ai due lati opposti del campo. Appena fuori dal campo, vicina ai bambini, disponete due sedie. I bambini dovranno giocare gattonando bendati a quattro zampe. Al centro del campo spargete dei pezzi di pasta (10-20 pezzi).
3) Al VIA, i due giocatori dovranno muoversi per l’area di gioco cercando i pezzi di pasta e raccogliendoli, come due galletti che becchettano per l’aia. Dopo aver raccolto un pezzo di pasta, ciascun giocatore dovrà portarlo alla sedia che si trova fuori dal campo, dove ha cominciato la partita. I bambini possono raccogliere un solo pezzo di pasta per volta.
4) Il gioco termina dopo 5 minuti, o dopo che i bambini hanno raccolto tutti i pezzi di pasta sparpagliati per l’area di gioco. Il vincitore è, naturalmente, colui che allo scadere del tempo avrà posizionato più pezzi di pasta sulla sua sedia.

I suggerimenti: Per cominciare vi suggeriamo di scegliere un formato di pasta di media grandezza, come le penne o i fusilli; dopo alcune partite, potrete utilizzare formati via via più piccoli, fino ad arrivare a dei chicchi di riso (per trovare il riso, però, occorre un certo allenamento; noi li abbiamo usati con bambini di 7-9 anni di età, prima si rischia di rendere troppo difficile il gioco).
Come per tutti i giochi di movimento competitivi, è importante che l’adulto supervisioni il gioco per evitare che i bambini possano uscire dall’area e ferirsi contro qualche mobile.

UN LIBRO PER VOI: FAVOLE GEOMETRICHE

Se amate leggere favole e fiabe ai bambini, scoprite la nostra collana Favole Geometriche: albi illustrati (interamente a colori) per i più piccoli.
Acquistando un albo della collana, inoltre, potrete scaricare gratuitamente il nostro manuale Gioca con le Favole, con tante idee per intrattenere i bambini.

Cliccate sulla copertina per acquistare l’albo:

favole di esopo geometriche

Pin It on Pinterest