LO STRANIERO NEL PRESEPE

Germana Bruno (liberamente ispirata a “Il pellerossa nel presepe” di Gianni Rodari)

Quello straniero nella mangiatoia,
dentro il presepe, sotto una tettoia,
cosa ci fa con una stella splendente
degna soltanto di un re o di bella gente?
Non è il tuo posto, vai via, clandestino,
non sta da queste parti il tuo destino,
torna subito da dove sei venuto
o va’ a cercar altrove rifugio e aiuto.
Ma il Bambino non sente o non capisce
e di tanta cattiveria si stupisce,
è giunto qui da povertà e disagio,
con mamma e con papà
ha fatto un lungo viaggio.
Lo sai cosa ci fa questo Bambino?
Spera in un lieve e più bel destino.
E allora, dite, magari lo lasciamo
e tutti quanti gli tendiam la mano?

Ecco la filastrocca illustrata:

Vuoi stamparla o scaricarla? Clicca qui.

Pin It on Pinterest