L’UNIVERSITÀ ROMA TRE DISTRIBUISCE LE BORRACCE AI SUOI STUDENTI

L’Università Roma Tre ha deciso di abolire le bottigliette di plastica nei locali dell’Ateneo. Infatti, si sta impegnando a distribuire gratuitamente delle borracce d’acciaio ai suoi studenti, riducendo sensibilmente i rifiuti plastici. La bottiglietta di plastica, infatti, è quasi onnipresente sui banchi degli studenti. Un grande spreco, considerando che ogni giorno migliaia di bottiglie finiscono nel cestino: basterebbe sostituirla con una borraccia per risparmiare tonnellate di plastica.

Sul sito dell’Università di Roma Tre si legge: “Il nostro Ateneo è da sempre impegnato affinché la sostenibilità sia parte integrante delle sue politiche di gestione e sono numerosi i progetti e le iniziative avviate in questi anni per responsabilizzare tutta la nostra comunità accademica alle tematiche relative all’impatto ambientale. “The message is the bottle” va nella stessa direzione: ribadire che la sostenibilità per Roma Tre non è solo un valore da difendere, ma una pratica da diffondere.

La distribuzione delle borracce di Roma Tre avverrà in maniera graduale con una prima immediata consegna che coinvolgerà 5000 studenti e proseguirà nei mesi successivi. A ciascuno studente verrà recapitato via mail un buono personale, utilizzabile una sola volta entro 3 mesi dalla data di emissione, che consentirà il ritiro della borraccia in appositi punti di distribuzione allestiti presso alcune sedi dell’Ateneo“.

Tutti noi possiamo seguire l’esempio di Roma Tre, abbandonando le bottigliette (nelle scuole, nelle case e durante i nostri spostamenti all’aperto) in favore di una semplice borraccia di acciaio. La borraccia è un bell’esempio di bene durevole ed ecologico: richiede una manutenzione minima e dura una vita intera.

FONTI