Motricità fine

motricità fine

La motricità fine è la capacità di controllare i piccoli movimenti delle mani (ma anche dei piedi).

Cosa si intende per motricità fine

Secondo una prospettiva psicologica la motricità fine è la capacità di eseguire movimenti controllati e coordinati con i muscoli distali delle mani e dei piedi.

Tuttavia, sono molti i fattori coinvolti nei gesti motori fini, accanto ai muscoli: coordinazione occhio-mano, controllo della postura, propriocezione, etc. Molti dei nostri gesti quotidiani sono possibili grazie alle abilità motorie fini: scrivere, allacciarsi le scarpe, tagliare, incollare, etc.

Da un punto di vista adulto può sembrare scontato, ma si tratta di abilità che il bambino deve apprendere ed esercitare a lungo prima di riuscire a padroneggiarle.

Come allenare la motricità fine

Tutte le attività che richiedono di eseguire movimenti piccoli e precisi sono ottimi esercizi per la motricità fine. Ecco alcuni esempi:

  1. Ritagliare sagome
  2. Colorare un disegno
  3. Annodare una corda
  4. Impilare alcuni oggetti
  5. Travasare materiali liquidi o solidi
  6. Impastare
  7. Piegare un foglio di carta
  8. Assemblare delle costruzioni

Le nostre proposte

Di seguito potete trovare alcuni semplici giochi e attività creative ideali per i più piccoli. Sono proposte ottime per la scuola dell’infanzia, per la classe prima della scuola primaria e naturalmente per il tempo libero a casa o in ludoteca.

In generale, la maggior parte delle attività per bambini proposte come lavoretti creativi sono in realtà utili esercizi di motricità fine.

Anche i giochi con le costruzioni – ad incastro, magnetiche o a forme libere – permettono di allenare i movimenti fini delle mani.

Infine, anche le attività di cucito e ricamo sono esercizi utili per potenziare i movimenti fini. Alcuni semplici oggetti realizzati dai bambini come il bracciale dell’amicizia o i bracciali scooby-doo richiedono una grande padronanza motoria per essere intrecciati correttamente.

Letture consigliate