Natale letterario: le idee di Portale Bambini

Natale è alle porte e se oggi e domani vi aggirerete tra le vie del centro alla ricerca di qualche regalo, ecco un paio di idee dell’ultimo minuto, by Portale Bambini. Si tratta di libri, che ho avuto modo di apprezzare nell’ultimo periodo; uno di questi, a dire il vero, mi era stato suggerito dagli amici del portale su Facebook.

Perché regalare un libro?

Un libro non è solo un’accozzaglia di pagine; c’è molto di più delle parole e delle illustrazioni che contiene: un libro è la chiave che apre le porte del regno della fantasia. Insegnate ai vostri bambini a sognare, ad immaginare; impareranno così a realizzare il mondo che desiderano invece di guardare scoraggiati al mondo che è.

 

PER I PIU’ PICCOLI – ALBO ILLUSTRATO

I tre piccoli gufi

 

Martin Waddel, Patrick Benson
Mondadori

Quando me l’hanno suggerito non immaginavo nemmeno lontanamente di trovarmi di fronte a un classico tanto importante.

Sara. Bruno e Tobia sono tre piccoli gufi (quelli in copertina); una notte, la mamma prende il volo e li lascia da soli. Si apre così l’albo, riproponendo due temi/paure chiave dell’infanzia: l’abbandono e il buio.

Qualcuno sostiene che ai bambini non si dovrebbe parlare delle “cose brutte”, che le tematiche conturbanti andrebbero evitate, che le fiabe dei Fratelli Grimm andrebbero messe all’indice.

Io sono del parere opposto: la narrazione è un momento di sperimentazione per il bambino (come ho già avuto modo di dire più volte in passato) che vive metaforicamente la vicenda; da questa riesce a superare queste paure primordiali, ne esce rafforzato.

Ad ogni modo, le illustrazioni dell’albo sono fenomenali e riescono a trasmettere un senso di incredibile calore e sicurezza; si può dire che ci si senta quasi coccolati dalla notte nel bosco. Si gioca molto sul contrasto tra gufetti, soffici e bianchi, e natura; questo rende “I tre piccoli gufi” un piccolo gioiello illustrato che riscuoterà grande successo presso i più piccoli (e rispettivi genitori).

Tutto da sfogliare!

 

NARRATIVA PER BAMBINI E RAGAZZI

Il mago di Oz

 

Lyman Frank Baum
Edizioni varie

Rimaniamo sui grandi classici, anche se qualcuno potrebbe dire che manca l’originalità. Ho comprato “Il mago di Oz” quest’estate, quasi per caso. Il giorno dopo l’avevo già finito. La trama è lineare e semplice per i bambini. La magia riempie tutte le pagine di questo capolavoro, ma c’è di più: non è la protagonista del romanzo.

Al centro infatti ci sono i sentimenti dei personaggi, la loro umanità, i loro dubbi e le loro insicurezze. In un mondo che lascia indietro le persone è importante, secondo me, prenderci un attimo e riflettere su noi stessi. Chi siamo veramente? “Il mago di Oz” prova a rispondere a questa domanda, in una cornice incantata.

E’ un libro di spessore? Probabilmente no (diciamo che non ha una storia gloriosa, fu scritto in fretta e furia per racimolare quattrini) però, nel suo essere “quasi banale”, merita attenzione: ogni capitolo, ogni passaggio colpisce nel segno, analizzando in modo intuitivo, forse inconsapevole, l’animo umano.

Assolutamente indicato per i bambini, ha tutti i presupposti per riscuotere notevole successo.

Delle innumerevoli edizioni del libro in commercio, consiglio vivamente quella curata da Crescere Edizioni: economica ma di assoluta qualità.

 

Le immagini presenti nell’articolo non sono di proprietà del portale; le abbiamo trovate in rete e le abbiamo qui inserite con link all’originale.