I giochi che piacciono a papà

Festeggiamo questo 19 marzo con un articolo dedicato a tutti i papà – e alle molte mamme che provano a dar loro un ruolo nell’educazione dei figli (non è semplice, ma anche un padre può svolgere una funzione educativa!) – sull’argomento del gioco. I bambini adorano giocare col proprio padre, ma bisogna trovare l’attività giusta!




Papà e mamma giocano in modo diverso

La psicologia ha studiato i diversi stili di gioco di mamma e papà, con risultati interessanti. Le donne hanno uno stile più direttivo, utilizzano lo strumento del gioco per educare i propri figli. Nei giochi della madre c’è più consapevolezza, maggiore importanza data al linguaggio e allo sviluppo del figlio. Al contrario, i padri si lasciano coinvolgere maggiormente e al contempo coinvolgono i bambini in giochi esplorativi, di movimento, competitivi. Si potrebbe dire che la mamma resta “maestra” durante il gioco, mentre papà scende in campo come giocatore.genitori ins

Gli uomini, rispetto alle donne, hanno maggiore dimestichezza con i giocattoli. Molti degli hobby maschili tipici dell’età adulta altro non sono che l’evoluzione dei giochi dei bambini (sport, strumenti musicali, soldatini, collezioni varie). In questo senso, essendo loro stessi degli appassionati riescono a coinvolgere più facilmente i bambini. Analogamente, è più facile che condividano uno sport con i propri figli, o una qualche attività di tipo agonistico-competitivo.

Con la lettura il rapporto è ambivalente. Mentre gran parte delle madri legge storie ai propri bambini, non tutti i papà fanno lo stesso. Tra quelli che si cimentano, però, i risultati sono ottimi: riescono a coinvolgere i figli dando vita ai personaggi con la voce e con i propri gesti.




I giochi che piacciono a papà

Se volete giocare col papà, non potete aspettarvi che qualsiasi cosa gli vada bene. Se si annoia, è finita. Perciò, ecco un elenco di possibili attività per catturare la sua attenzione e far sì che inizi a divertirsi.

Giochi di costruzioni: a partire dai LEGO, capostipiti di una fortunata serie, fino a costruire castelli di legno, sassi e cartone; i giochi di costruzione, che si evolvono nell’hobby del modellismo, da sempre catturano tantissimi padri. Un ottimo modo per creare una relazione “giocosa”

Attività ginnico-sportive: una corsa al parco, una partita a pallone, un’avventura in campagna. E’ più facile che ci sia il papà che la mamma ad accompagnarvi.orienteering1

Videogiochi: di solito non li nominiamo mai, sono un nostro tabù. Per oggi si fa un’eccezione: se proprio non riuscite a schiodarvi di casa, potete piazzare padre e figlio davanti ai videogames.

Soldatini: per loro vale un po’ quanto si è detto per le costruzioni.

In generale, tenete presente che gli uomini hanno interessi selettivi e specialistici, quindi se li coinvolgete nel loro campo saranno entusiasti. A differenza dei bambini, non tutti i papà sono chiassosi e amano la confusione.

 

Alcuni dei riferimenti in questo articolo sono tratti dal volume di Bornstein, Venuti, Genitorialità, Il Mulino, 2013