Parole di primo soccorso: per una cultura del soccorso nelle scuole

Parole di primo soccorso

Un progetto realizzato dalla Scuola Cesare Castiglioni, il centro didattico della Croce Rossa Italiana di Milano, in collaborazione con l’IIS Luigi Galvani di Milano e con il contributo di INDIRE.

Il progetto

Nell’ambito della formazione al primo soccorso mancava un supporto didattico pensato per i più piccoli. Parole di primo soccorso nasce proprio per colmare questo vuoto, con l’ambizione di diventare un mattoncino che getti le fondamenta, sin dai primi anni di scuola, della cultura della sicurezza.

Parole di primo soccorso non è una favola, bensì un fascicolo tecnico-scientifico: anche i bambini hanno diritto alla serietà, soprattutto in un ambito, come quello del soccorso, che di fiabesco ha ben poco. Tra l’altro, almeno secondo la nostra esperienza, i piccoli si interessano facilmente al dettaglio scientifico. Tuttavia, tra le pagine di questo progetto non trova spazio il grottesco, ma unicamente quella precisione che rassicura, che aiuta a combattere l’ansia e la paura.

Parole di primo soccorso in pillole

  • inclusivo: il font e l’impaginazione sono pensati per rendere il testo fruibile anche a bambini con difficoltà di lettura. Le immagini didascaliche corredano il testo facilitando l’apprendimento del contenuto

  • colorato: il leoncino Zampa sarà la guida acquerellata di questo percorso, ma i colori non si esauriscono qui. Ci sono illustrazioni in ogni pagina

  • interattivo: il design mescola modernità e gusto retrò, con l’obiettivo di stimolare la reazione dei lettori e l’interazione. Per esempio, le azioni da compiere in caso di infortunio sono rappresentate come tasti colorati di un’app

  • scientifico: parlare ai bambini non vuol dire banalizzare. Quindi, pur utilizzando un linguaggio semplice, la Scuola Castiglioni si è impegnata a realizzare un supporto tecnicamente impeccabile

  • iconico: progettato per rimanere impresso a lungo nella memoria dei piccoli lettori, anche quando non saranno più piccoli

Il rapporto tra bambino e genitore

Spesso, quando si propongono progetti di questo tipo, la difficoltà è il coinvolgimento della famiglia. Parole di primo soccorso sovverte però questa logica: sarà il bambino a coinvolgere i grandi, mostrando loro cosa ha imparato insieme a Zampa lungo il percorso. I piccoli, attraverso le immagini e le icone, daranno la carica ai grandi.

Così, oltre ad insegnare in modo efficace, si decostruisce la relazione verticale che vede adulti trasmettere saperi ai bambini; tutti collaborano per tessere una rete orizzontale, con uno sfondo comune: una cultura scientifica del soccorso.

Un laboratorio open source, da promuovere e proporre

Parole di primo soccorso, proprietà intellettuale dell’IIS Luigi Galvani di Milano, è un supporto didattico che ha fini divulgativi e non commerciali, progettato per affiancare le lezioni di primo soccorso che la Scuola Cesare Castiglioni della Croce Rossa di Milano tiene nelle scuole.

Per richiedere un corso di primo soccorso a scuola potete contattare: didattica@crimilano.it

articolo a cura di Portale Bambini