PASSA LA PROPOSTA DI LEGGE PER INTRODURRE I MAESTRI DI ED. FISICA ALLA PRIMARIA

La commissione cultura della Camera ha approvato la proposta di legge che prevede di affidare l’insegnamento dell’educazione motoria nella scuola primaria ad insegnanti specializzati.

Rispetto a quanto previsto dalla disciplina attuale, che vede l’educazione motoria affidata ai docenti di ruolo, con un ampio margine di discrezionalità, il nuovo disegno di legge mette a disposizione 12.000 posti, riservati ai soli insegnanti di educazione motoria o a chi è in possesso di competenze certificate in materia.

“L’obiettivo del Ministero – aveva affermato  Bussetti qualche  settimana fa – è inserire insegnanti specializzati nella primaria, ossia dei veri maestri di educazione fisica, e consentire alle scuole, il pomeriggio e durante le vacanze, di diventare centri sportivi scolastici. Serviranno 12 mila nuovi docenti e un concorso ad hoc”.

L’educazione motoria non andrà a sostituire le materie tradizionali del curricolo: si tratterà di un’attività pomeridiana ed estiva. In particolare, tra gli obiettivi del governo c’è quello di trasformare la scuola in un centro-attività per il periodo estivo: un modo per coinvolgere i ragazzi e permettere di muoversi e socializzare anche a chi non può permettersi le costose colonie estive.
Ad ogni modo, non abbiamo ancora informazioni specifiche relativamente all’inquadramento dei docenti né alla struttura dei futuri corsi di educazione motoria.

FONTI