PER CAMBIARE DAVVERO LA SCUOLA DOBBIAMO RIMETTERE AL CENTRO GLI INSEGNANTI

Leggiamo ogni giorno tante proposte volte a cambiare e migliorare la scuola: chi suggerisce di aumentare le ore di questa o quella materia, chi propone di abolire i compiti, chi di fare o non fare il presepe. Eppure, nessuna riforma di questo tipo può migliorare davvero la nostra scuola: saranno più o meno azzeccate, ma se vogliamo trasformare la scuola italiana in una scuola d’eccellenza dobbiamo rimettere al centro gli insegnanti. Sono loro i veri protagonisti dell’istituzione scolastica e dovremmo considerarli in modo ben diverso.

Un insegnante è al centro della scuola se:

  • può scegliere cosa e come insegnare;
  • ha una classe che gli consente di personalizzare la didattica in modo efficace;
  • lavora in un ambiente adeguato alle esigenze dei suoi alunni;
  • percepisce uno stipendio dignitoso, possibilmente adeguato alla media europea;
  • è sostenuto dai genitori e dall’opinione pubblica.

Purtroppo, la realtà dei fatti è ben diversa:

  • l’autonomia scolastica e le linee guida flessibili permetterebbero un certo grado di libertà; questa è però ostacolata dai troppi oneri burocratici, i quali sottraggono agli insegnanti tempo prezioso per progettare le proprie lezioni;
  • le classi, nonostante le varie normative esistenti, sono quasi sempre sovradimensionate;
  • tante scuole presentano ancora gravi deficit strutturali e non dispongono di spazi e laboratori adeguati;
  • lo stipendio degli insegnanti italiani è irrisorio se paragonato a quello dei colleghi degli altri paesi;
  • l’opinione pubblica non perde occasione per mettere in difficoltà i docenti.

Parlando di scuole dell’infanzia, scuole primarie e scuole secondarie, questi sono i principali problemi che dovremmo risolvere per uscire dal limbo della mediocrità.  Queste sono le riforme veramente necessarie per costruire una scuola d’eccellenza. La buona notizia è che tutti noi possiamo lavorare sull’ultimo punto in elenco: sostenere i docenti e la loro missione fondamentale è un’azione alla portata di tutti noi.