Poesie sull’acqua

Scoprite tante poesie sull’acqua in questa sezione di poesie.

LEGGETE ANCHE: Filastrocche sull’acqua – Filastrocche sulla pioggiaPoesie sulla pioggiaIl ciclo dell’acqua

Indice delle poesie sull’acqua

  1. L’acqua (testo di: Eugenio Montale)
  2. Acqua di monte (testo di: Gabriele D’Annunzio)
  3. Filastrocca della fontana (testo di: Renzo Pezzani)
  4. L’acqua (testo di: Renzo Pezzani)
  5. L’acqua (testo di: Bruno Tognolini)
  6. La fontana malata (testo di: Aldo Palazzeschi)
  7. Il potere dell’acqua (testo di: Manuela P.)
  8. Mare (testo di: Maria Minniti)
  9. Acqua (testo di: Margherita Bufi)
  10. Acqua (testo di: Erika Porro)
  11. Ho visto l’acqua (testo di: Rita Ceresoli)
  12. Acqua (testo di: Eleonora Callegari)
  13. Goccia (testo di: Luisa Galizia)

poesie sull'acqua

Poesie sull’acqua

I classici

L’acqua

Testo di: Eugenio Montale

L’acqua è la forza che ti tempra,
nell’acqua ti ritrovi e ti rinnovi:
noi ti pensiamo come un’alga, un ciottolo,
come un’equorea creatura
che la salsedine non intacca
ma torna al lito più pura.

Acqua di monte

Testo di: Gabriele D’Annunzio

Acqua di monte
acqua di fonte
acqua piovana
acqua sovrana
acqua che odo
acqua che lodo
acqua che squilli
acqua che brilli
acqua che canti e piangi
acqua che ridi e muggi.
Tu sei la vita
e sempre fuggi.

Filastrocca della fontana

Testo di: Renzo Pezzani

Fontanella d’acqua ricciuta,
dico a tutti che t’ho bevuta:
ho bevuta quest’acqua matta,
cielo caduto, neve disfatta,
questa luce limpida e pronta
che un po’ canta e un po’ racconta.

L’acqua

Testo di: Renzo Pezzani

Acqua pura di sorgiva,
chi ti tocca ti sente viva,
chi ti porta via col secchio
porta il cielo in uno specchio.
Beve luce chi ti beve,
eri nuvola, eri neve,
eri canto di fontana,
eri squillo di campana.
Sei la gioia del giardino,
sei la forza del mulino.
Pellegrina affaccendata
tornerai dove sei nata.

L’acqua

Testo di: Bruno Tognolini

Acqua fuggita dalla sorgente
Chiudo le dita e non stringo niente
Acqua canzone fatta di fresco
Voglio cantarti ma non ci riesco
Acqua leggera, vento da bere
Stai prigioniera nel mio bicchiere
Scivola in bocca, scivola in gola
Sei filastrocca ma senza parola
Scivola giù per le gole segrete
Non c’è più acqua, ma non c’è più sete.
Bruno Tognolini

La fontana malata

Testo di: Aldo Palazzeschi

Clof, clop, cloch,
cloffete,
cloppete,
clocchette,
chchch……
È giù,
nel cortile,
la povera
fontana
malata;
che spasimo!
sentirla
tossire.
Tossisce,
tossisce,
un poco
si tace….
di nuovo.
tossisce.
Mia povera
fontana,
il male
che hai
il cuore
mi preme.
Si tace,
non getta
più nulla.
Si tace,
non s’ode
rumore
di sorta
che forse…
che forse
sia morta?
Orrore
Ah! no.
Rieccola,
ancora
tossisce,
Clof, clop, cloch,
cloffete,
cloppete,
chchch….
La tisi
l’ uccide.
Dio santo,
quel suo
eterno
tossire
mi fa
morire,
un poco
va bene,
ma tanto….
Che lagno!
Ma Habel!
Vittoria!
Andate,
correte,
chiudete
la fonte,
mi uccide
quel suo
eterno tossire!
Andate,
mettete
qualcosa
per farla
finire,
magari…
magari
morire.
Madonna!
Gesù!
Non più!
Non più.
Mia povera
fontana,
col male
che hai,
finisci
vedrai,
che uccidi
me pure.
Clof, clop, cloch,
cloffete,
cloppete,
clocchete,
chchch…

I testi di portalebambini.it

Il potere dell’acqua

Testo di: Manuela P.

Se ci guardiamo intorno possiamo vedere che l’acqua è ovunque: fuori, intorno e dentro di noi.
L’ acqua che ci nutre.
L’ acqua che ci disseta.
L’ acqua che rende ancora più belli i fiori e tutto il verde che ci circonda.
L’ acqua meravigliosa dei laghi e dei fiumi dal color smeraldo.
L’ acqua che scende dal cielo in veste di pioggia.
L’ acqua è un bene prezioso, non sprechiamola.
L’ acqua: la nostra fonte di vita.

Mare

Testo di: Maria Minniti

Mentre gli uomini
alzano confini,
i fiumi li attraversano
sciogliendoli
in un abbraccio di salsedine.

Acqua

Testo di: Margherita Bufi

Acqua fresca
acqua pura
sei la bellezza
della natura.

Fonte di gioia
fonte di vita
per me sei
risorsa infinita.

Acqua buona e trasparente
tu disseti
tanta gente.

Acqua di cielo
acqua di terra
scendi e scorri,
non stai mai ferma.

Sia d’inverno
sia d’estate
fai bere le piante
appena nate.

Acqua di fiume,
di mare e di lago,
per tanti pesci
piacevole svago.

Acqua per tutti
i continenti
per far grandi e piccini contenti.

Acqua cara,
“oro blu”,
non sprechiamoti
mai più!

Acqua

Testo di: Erika Porro

Dolce, limpida, o salata
riempie laghi, fiumi e il mare
mossa, liscia o gassata
ci accompagna con il mangiare.
Ce la offre la natura
ed è acqua il suo nome,
così delicata così pura
il mondo ne ha bisogno eccome!
In ogni singola giornata
ne facciamo uso abituale,
noi la diamo per scontata
ma è un bene essenziale.
Se siam stanchi o assetati
può aiutare a dissetarci,
se siamo sporchi e un po’ sudati
è molto utile a lavarci.
La verdura, i cibi e i frutti
ne hanno dentro proprio tanta
ed il corpo di noi tutti
ne contiene altrettanta.
Non ovunque ahimè
se ne trova a sufficienza
perciò fate come me
ed usatela con prudenza!
È un dono davvero speciale
impariamo a non sprecarla!
Cosicché la disponibilità mondiale
aumenti e tutti potranno usarla.

Ho visto l’acqua

Testo di: Rita Ceresoli

Ho visto l’acqua farsi mare.
L’ho vista mentre si faceva increspare
dal vento del pittore che cercava
verso Sud
la luce che lo potesse acquietare.
Il suo pennello l’ha dipinta
calda e fredda,
straordinaria, eppure normale come una
quotidiana uscita in barca per la pesca.
Ho visto il mare farsi terra brulla e
linea diversa dal cielo.

Acqua

Testo di: Eleonora Callegari

Lisa ama l’acqua
Quella del mare
Con le sue onde
Di schiuma,
si sente un pesce
a nuotarci felice.
L’acqua le parla
È vocione
nel mare arrabbiato
Ride nel torrente,
nella cascata poi
è fragorosa
e manda piccoli spruzzi
sul suo viso,
mentre guarda il piccolo arcobaleno
impigliato nelle gocce.
L’acqua d’inverno scende dal cielo
Ghiacciata, ed è la neve,
ci gioca Lisa
a palle e pupazzi.
Quando si lava le mani
Resterebbe a lungo a toccarla
E la mamma la sgrida
Perché l’acqua è preziosa.
Akil non ha mai visto il mare
Non sa cosa sia la neve
Nel suo paese di sabbia
Per trovare l’acqua
Si deve scavare, scavare
E quando esce ha il colore della terra.
Se la vedesse scendere trasparente
Da un rubinetto
Penserebbe a una magia.
“Molti bambini nel mondo
Sognano l’acqua
Non va sprecata. “
Le dice la mamma.

Goccia

Testo di: Luisa Galizia

Leggera ti posi donandoci la freschezza , accompagnata da una brezza.
Scrosciante nei temporali,
come tanti petali.
Tu acqua nostra compagna che sempre ci bagna.