Poesie sulla diversità

Scoprite tante poesie sulla diversità in questa sezione di poesie.

LEGGETE ANCHE: Poesie sulle emozioni – Intelligenza emotiva

😀 Indice delle poesie sulla diversità

  1. Il gatto nero (testo di: Alessia de Falco & Matteo Princivalle)
  2. Chi è tondo e chi è quadrato (testo di: Germana Bruno)
  3. La peggior disabilità (testo di: Germana Bruno)
  4. Filastrocca dei diversi da me (testo di: Bruno Tognolini)
  5. Filastrocca per tutti i bambini (testo di: Gianni Rodari)

😀 Poesie sulla diversità

🤩 I testi di portalebambini.it

😵 Il gatto nero

Testo di: Alessia de Falco & Matteo Princivalle

C’era una volta un gatto nero
che si lagnava col mondo intero.
“Pensano tutti ch’io porti sfortuna”
diceva triste il micio alla Luna.
“Se fossi nato bianco o arancione
sarei piaciuto a molte persone”.
“Ognuno di noi è strano, diverso:
tu trova un amico e non sarai perso.
Sei tutto nero, che vuoi che sia:
lo è anche la notte, l’amica mia”.

😵 Chi è tondo e chi è quadrato

Testo di: Germana Bruno

“Chi nasce tondo, non può morir quadrato”
è questo il bello di ciò che Dio ha creato.
I tuoi spigoli ti rendono assai raro
e ti distinguono da tutto il circondario;
le mie curve mi fan particolare
e contraddistinguono il mio modo di fare.

Per questo tu, sia tondo oppur quadrato,
da tutti quanti devi esser rispettato.
I tuoi angoli son per me una ricchezza
insieme alla tua base e alla tua altezza;
diametro e raggio ti posso prestare
e una “gran bella figura” possiamo fare.

Non è un quadrato, non sarà un tondo
ma è la cosa più bella del mondo:
donare agli altri ciò che possiedi,
ti arricchirà se solo ci credi!

😵 La peggior disabilità

Testo di: Germana Bruno

La peggior disabilità
è quella di chi un cuore non ha,
è la mancanza di comprensione,
l’incapacità di provar compassione,
per chi è diverso, particolare,
persona unica e assai speciale.
L’unica vera disabilità
è la mancanza di sensibilità,
è disabile ed inferiore
solo chi non prova amore,
perché disabile è solamente
chi col cuore non vede e non sente.

🤩 I classici

😵 Filastrocca dei diversi da me

Testo di: Bruno Tognolini

Tu non sei come me, tu sei diverso
Ma non sentirti perso
Anch’io sono diverso, siamo in due
Se metto le mie mani con le tue
Certe cose so fare io, e altre tu
E insieme sappiamo fare anche di più
Tu non sei come me, son fortunato
Davvero ti son grato
Perché non siamo uguali
Vuol dire che tutt’e due siamo speciali.

😵 Filastrocca per tutti i bambini

Testo di: Gianni Rodari

Per gli italiani e per gli abissini,
per i russi e per gli inglesi,
gli americani ed i francesi;
per quelli neri come il carbone,
per quelli rossi come il mattone;
per quelli gialli che stanno in Cina
dove è sera se qui è mattina.
Per quelli che stanno in mezzo ai ghiacci
e dormono dentro un sacco di stracci;
per quelli che stanno nella foresta
dove le scimmie fan sempre festa.
Per quelli che stanno di qua o di là,
in campagna od in città,
per i bambini di tutto il mondo
che fanno un grande girotondo,
con le mani nelle mani,
sui paralleli e sui meridiani.

I nostri video: