Poesie di Pasqua

Scoprite tante poesie di Pasqua in questa sezione di poesie.

LEGGETE ANCHE: Storie di PasquaLavoretti di PasquaDisegni di PasquaBiglietti di auguri di Pasqua

Indice delle poesie di Pasqua

  1. Poesia di Pasqua del Bruco Mangianoia (testo di: Alessia de Falco & Matteo Princivalle)
  2. Il pulcino Pasqualino (testo di: Alessia de Falco & Matteo Princivalle)
  3. La protesta dell’uovo di gallina (testo di: Monica Sorti)
  4. La ricca e il povero (testo di: Antonella Berti)
  5. La lepre di Pasqua (testo di: Alessia de Falco & Matteo Princivalle)
  6. Colomba colombina (testo di: Margherita Bufi)
  7. L’ovetto dell’affetto (testo di: Patrizia Mauro)
  8. È Pasqua: tendiamoci la mano (testo di: Patrizia Mauro)
  9. Nel mio uovo di cioccolata (testo di: Silvia Buda)
  10. Coniglietto salterino (testo di: Nicla Dalicante)
  11. La gallina e l’uovo (testo di: Antonella Berti)
  12. Filastrocca di Pasqua (testo di: Manuela P.)
  13. Pasqua (testo di: Federica Semprini)
  14. Prati in fiore (testo di: Simona Albore)
  15. Coniglietto di cioccolata (testo di: Rosa Scurria)
  16. La domenica di Pasqua (testo di: Margherita Bufi)
  17. È Pasqua (testo di: Cesare Zavattini)
  18. L’ulivo benedetto (testo di: Giovanni Pascoli)
  19. È Pasqua (testo di: Roberto Piumini)
  20. Pasqua (testo di: Guido Gozzano)
  21. Nell’ovetto colorato (testo di: Erika Porro)
  22. Coniglietto di cioccolata (testo di: Rosa Scurria)

poesie e filastrocche di pasqua

Poesie di Pasqua

I testi di portalebambini.it

Poesia di Pasqua del Bruco Mangianoia

Testo di: Alessia de Falco & Matteo Princivalle

C’è un uovo di Pasqua dai mille colori
dipinto a pastelli, coperto di fiori.
È l’uovo del Bruco Mangianoia,
che vive sull’Albero della Gioia.
Il bruco da lontano ha sentito gridare
“Che Pasqua sarà se non possiamo festeggiare?”
Così è uscito dall’uovo ed è apparso in città
per riportare la fantasia e la serenità .
Ha detto: “Se non potete uscire fuori,
giocate con i colori dei vostri cuori.
Rosso è l’amore, gialla la curiosità,
azzurra la pace, rosa la bontà.
È una magica pittura: tornerete sereni
Sarà Pasqua e voi mille arcobaleni.

Scoprite anche l’audiofilastrocca e le schede stampabili: Filastrocca di Pasqua

Il pulcino Pasqualino

Testo di: Alessia de Falco & Matteo Princivalle

Il pulcino Pasqualino
che dona le uova ad ogni bambino,
un anno si accorse di un problemino:
“Gli uomini litigano in continuazione
altro che uova, serve loro una lezione”.
E dopo aver detto così
le nascose nel marsupio del canguro Mimì.
Gli uomini, a cui non arrivarono le uova,
si dissero: “Questa sì che è cosa nuova.
Se le uova di Pasqua vogliamo trovare,
dobbiamo smetterla di litigare,
per una volta ci dovremo aiutare”.
E così fecero: grandi e piccini
cercarono insieme, da bravi vicini.
Mai punizione fu più azzeccata
perché trascorsero una splendida giornata.

Scoprite anche l’audiofilastrocca e le schede stampabili: Il pulcino Pasqualino

La protesta dell’uovo di gallina

Testo di: Monica Sorti

Nel periodo pasquale l’uovo è molto apprezzato,
specialmente se è fatto di cioccolato.
Ma c’è pure chi, per rovinar la festa,
ha deciso di inscenare una protesta.
“Parliamo anche di me!”, dice l’uovo di gallina,
“che per tutto l’anno sono il re della cucina!
A Pasqua ci mangiate dopo averci benedette
ma che vi piaccia o noi, stiamo in tutte le ricette.
Rompine un paio, dai una bella mescolata,
buttale in padella ed ecco pronta una frittata.
Facili da fare, dai bambini assai apprezzate,
avete mai assaggiato le uova strapazzate?
Che dire delle crepes, fatte di pastella,
poi farcite con marmellata e con nutella?
Ma al di là di tutto, l’energia di un leone
te la dà senza dubbio un buono zabaione,
e se poi non vuoi cucinarmi in altro modo,
l’uovo lo puoi sempre fare sodo.
Mentre tu sei un uovo finto, e anche se ben incartato,
rimani comunque solo un uovo di cioccolato”.

La ricca e il povero

Testo di: Antonella Berti

“Senti, mammina,
la Pasqua s’avvicina
io voglio tante uova,
ma non quelle che la gallina cova.
Le voglio grandi, grosse e appetitose
con dentro sorprese strepitose”
disse Renata
mentre mostra a mamma la vetrina illuminata
“Guarda, mamma, quell’uovo là in vetrina
dev’esser tanto buono in bocca m’è venuta l’acquolina”
disse Tommaso
schiacciando sul vetro del negozio il suo bel naso.
“Sarà senz’altro di latte e cioccolato
lo sogno da quando sono nato!”
e lo guarda e riguarda, poveretto,
“Non posso averlo, son povero, lo ammetto”.
Renata entra ed esce con un pacco.
“Tieni bambino, è l’uovo tuo. Perbacco!”
“Su questa terra siamo tanta gente,
chi ha tutto e chi proprio non ha niente.
Ma noi siamo il futuro, caro amico,
noi cambieremo il mondo, questo è antico”.

La lepre di Pasqua

Testo di: Alessia de Falco & Matteo Princivalle

Una tortora con le ali gelate
era caduta tra le zolle appena arate.
“Aiuto!” implorava la bestiola,
“sono ferita, affamata e sola”.
Passava di lì la Primavera
che la raccolse sul far della sera,
la strinse al petto e la riscaldò
e per guarirla in lepre la mutò.
“Eccoti qui, sei come nuova
e c’è di più: puoi ancora fare le uova”.
La lepre si inchinò per ringraziare,
poi si allontanò e si mise a covare
Non fece uova bianche e stinte
ma rosse, verdi, gialle e variopinte.
Da quel giorno porta le sue uova colorate
a tutti i bambini che se le sono meritate.
E a chi si comporta male?
“Niente uova” esclama la lepre pasquale.

Colomba colombina

Testo di: Margherita Bufi

Colomba colombina
la pace è ormai vicina
se voli verso me
portando insieme a te
stretto forte nel tuo becco
l’ulivo benedetto.
Io lo custodirò
e ogni giorno proverò
a costruir la pace
finché la guerra tace.

L’ ovetto dell’affetto

Testo di: Patrizia Mauro

È Pasqua stamattina,
cari babbo e mammina
e questa volta sento
di fare un cambiamento.
Vi voglio io regalare
un uovo da scartare
di cioccolato buono
con dentro un grande dono.
Sapete che ci metto?
Tutto, tutto il mio affetto…
e un bel bacetto!

filastrocca di pasqua

Clicca qui per scaricare o per stampare questa filastrocca di Pasqua illustrata.

È Pasqua: tendiamoci la mano

Testo di: Patrizia Mauro

Che bel mattino di primavera!
C’è un’aria limpida, fresca e leggera,
rondini volano nel cielo terso
e tutto il mondo mi appare diverso.
Niente più odio, vendetta e violenza,
solo amorevole, santa pazienza
che fa rispondere a una offesa
con il sorriso e la mano tesa.
Questo è per tutti l’augurio pasquale,
di cancellare dal cuore ogni male.
Risorga in tutti l’amore e il perdono
come è risorto Gesù Grande e Buono.

filastrocche e poesie di pasqua

Clicca qui per scaricare o per stampare questa filastrocca illustrata di Pasqua.

Nel mio uovo di cioccolata

Testo di: Silvia Buda

Nel mio uovo di cioccolata
una sorpresa vorrei trovar
che sia a tutti ben gradita
finché si lecchino le dita.

Una sorpresa che dia calore
ad ogni bimbo di ogni colore
che sia dolce e colorata
e che rallegri ogni giornata.

Una sorpresa davvero speciale
che sia subito da scartare:
“Che nel mondo la Pace ci sia
e che sia per tutti una magia”.

Coniglietto salterino

Testo di: Nicla Dalicante

Coniglietto salterino
con le uova giochi a nascondino,
nel giardino le puoi lasciare
così con gli amici le potrò trovare.
Coniglietto salterino
io lo so che sei birichino
e se le uova vuoi lasciare
tu con noi potrai giocare.
Coniglietto salterino
anche io son birichino,
ma le uova che troverò
anche agli altri donerò.
Coniglietto salterino
che la Pasqua porti in dono
gioia, amore e perdono
e ogni giorno resterò
un bambino ancora un po’.

La gallina e l’uovo

Testo di: Antonella Berti

Ma che colore strano
Ha questo uovo,
beh, non mi costa nulla
Ora lo covo !!
Mi son passate l’ore
In un momento
Non s’è fatta una crepa
Sfinimento !!
Mi sposto e guardo
L’ uovo un po’ di lato
Ah ah non è di calcio
Ma di cioccolato !!
E mentre me la rido a crepapelle
Si stacca un bimbo
Dalle sue sorelle
Correndo, tutto rosso,
A perdifiato
“Mami, papi, evviva
L’ho trovato!”

Filastrocca di Pasqua

Testo di: Manuela P.

Ho trovato degli ovetti
colorati e assai perfetti.
Sono simbolo tenace
di rinascita e di pace.
Voglion dire a voi bambini:
Buona Pasqua, bei pulcini!

Pasqua

Testo di: Federica Semprini

La Pasqua è una festa molto speciale
ma con gli zii non posso pranzare,
però non voglio esser triste
per ogni cosa una soluzione esiste:
disegno coniglietti su un foglio bianco
mi diverto e mai mi stanco,
coloro uova di cioccolato
ogni tristezza ho già dimenticato,
grazie amici di Portale Bambini
io vi mando tanti bacini,
insieme alla magia e alla fantasia
a Pasqua non esiste malinconia!

Prati in fiore

Testo di: Simona Albore

Prati in fiore
Campane in festa
La Pasqua è arrivata
Senza incertezza
Volano in cielo le colombe
apron le uova i bimbi sulle tavole tonde
Fan da cornice i loro sorrisi
sia pace nel mondo miei cari amici.

Nell’ovetto colorato

Testo di: Erika Porro

C’è una bella sorpresina
nell’ovetto colorato
e con molta acquolina
ne gustiamo il cioccolato.
La colomba con i canditi
è davvero deliziosa
e i cestini sono riempiti
di uova gialle, verdi e rosa.
I decori pasquali sono preparati
ma la strada è silenziosa,
sono stati mesi complicati
la gente è però ancora speranzosa.
Tutti i bimbi sono stati buoni,
di dolcetti ne ricevono tanti,
ma desiderano come doni
abbracciarsi forte tutti quanti.
Noi a Pasqua celebriamo
la Resurrezione del Signore
e quest’anno ci auguriamo
di stringerci di nuovo con tanto amore!

Coniglietto di cioccolata

Testo di: Rosa Scurria

Quel coniglietto di cioccolata
tanto carino col suo nastrino
pezzo per pezzo
piano pianino
finirà tutto
nel mio pancino.

La domenica di Pasqua

Testo di: Margherita Bufi

La domenica di Pasqua,
io l’aspetto con grande ansia.
L’ immagino splendente,
ho solo il sole nella mente.
L’aria è tersa e pulita,
com’è bella la vita!
Il mandorlo fiorito,
lo sfioro con un dito.
Raccolgo una margherita
e la menta piperita.
Ecco un mazzetto inaspettato,
non sa certo di cioccolato!
La domenica di Pasqua
l’acqua scorre nelle fontane,
mentre rintoccano mille campane.
Gli uccellini fan festa
intorno alla gran cesta
e al gallo con la cresta.
Mi vesto di nuovo
in attesa del mio uovo.
La scarcella della nonna?
La mangerò ancora una volta.
Domenica di Pasqua,
io ti aspetto con grande ansia.

I classici

È Pasqua

Testo di: Cesare Zavattini

Anche il sole stamane
è arrivato per tempo,
anzi con un leggero anticipo.
Anche io mi sento buono,
più buono del solito.
Siamo tutti un po’ angeli oggi
mi pare quasi di volare
leggero come sono.
Esco di casa canticchiando,
voglio bene a tutti.

L’ulivo benedetto

Testo di: Giovanni Pascoli

Oh, i bei rami d’ulivo! chi ne vuole?
Son benedetti, li ha baciati il sole.
In queste foglioline tenerelle
vi sono scritte tante cose belle.
Sull’uscio, alla finestra, accanto al letto
metteteci l’ulivo benedetto!
Come la luce e le stelle serene:
un po’ di pace ci fa tanto bene.

È Pasqua

Testo di: Roberto Piumini

Alla Pasqua
Dell’anno passato
Un palloncino
Mi era scappato.
Mi era scappato
Nell’alto del cielo,
Io lo guardavo
E piangevo piangevo.
Anche quest’anno
Un pallone è volato
Ma io ho riso
Felice e beato.
Il palloncino
E’ andato lassù
Ma io quest’anno
Non piango più.

Pasqua

Testo di: Guido Gozzano

A festoni la grigia parietaria
come una bimba gracile s’affaccia
ai muri della casa centenaria.
Il ciel di pioggia è tutto una minaccia
sul bosco triste, ché lo intrica il rovo
spietatamente, con tenaci braccia.
Quand’ecco dai pollai sereno e nuovo
il richiamo di Pasqua empie la terra
con l’antica pia favola dell’ovo.