Questo insegnante si è tolto le scarpe e le ha prestate al suo studente per permettergli di diplomarsi

Il diploma di maturità è uno dei riti di passaggio più importanti nella vita di un adolescente. Anni di duro lavoro, amicizie e sogni per il futuro culminano tutti in un momento emozionante che sarà ricordato nel tempo.

Immaginate lo sgomento di Daverius Peters quando il 19 maggio scorso, mentre si dirigeva alla cerimonia per ricevere il diploma alla Hahnville High School della Louisiana, è stato bloccato davanti alla porta della scuola da un custode molto puntiglioso. Sebbene le sue scarpe da ginnastica con la suola bianca e la punta nera fossero tutt’altro che oltraggiose, Peters ha scoperto che violavano il codice di abbigliamento della scuola e gli è stato negato l’ingresso.

Sembrava che il ragazzo stesse per perdere l’occasione di attraversare il palco con i suoi compagni di classe, finché qualcuno non ha cambiato le cose con un piccolo, ma prezioso, atto di gentilezza. John Butler, un educatore della scuola presente alla cerimonia in veste di genitore – e non come membro dello staff -, appresi i dettagli della difficile situazione di Daverius, ha cercato di convincere l’addetto all’ingresso a farlo entrare ugualmente.
“Speravo che forse se mi avesse visto con lui, lo avrebbe lasciato entrare, ma non è servito a niente”, ha poi raccontato Butler Il Washington Post. “Quello era un momento importante della sua vita, e non glielo avrei lasciato perdere per nulla al mondo”.

Con un ammirabile sangue freddo, Butler ha trovato una soluzione last minute: ha scambiato i suoi mocassini con le scarpe da ginnastica di Daverius. Con pochi secondi di anticipo, il ragazzo è riuscito a entrare nella scuola, proprio mentre le porte si chiudevano. Fortunatamente, con l’aiuto di John Butler, è riuscito a prendere parte alla cerimonia, cosa che ormai sembrava insperabile.

“Non mi sono sorpreso perché Mr. Butler è una persona speciale”, ha commentato con gratitudine Peters al Washington Post. “A scuola, se ti capita una brutta giornata, è lui a portarti fuori classe, a camminare con te per la scuola e a parlarti.”
La generosità di un piccolo gesto ha cambiato la vita ad un ragazzo che, sicuramente, si ricorderà per sempre quel giorno.

Ultimi articoli:

Fonte: goodnewsnetwork.org
Copertina: John Butler