Rovereto chiude le strade di fronte alle scuole

Il Comune di Rovereto ha vietato il transito delle automobili (non dei mezzi pubblici) nelle strade adiacenti alle scuole nelle fasce orarie di ingresso e di uscita da scuola (si tratta di due fasce orarie di mezz’ora, mattina e pomeriggio).
Questa misura è stata richiesta dalle scuole ed è stata apprezzata dalle amministrazioni. I marciapiedi sui quali si affacciano entrate e uscite delle scuole, infatti, sono troppo angusti per contenere tutti i genitori e gli studenti. Ingressi e uscite sono momenti caotici e stressanti; senza contare le macchine che si accalcano ai lati della strada, parcheggiate il più delle volte in modo scorretto.
Nel nostro paese sette bambini su dieci vengono accompagnati a scuola in macchina, nonostante abitino a cinque minuti – a piedi – o meno dal proprio plesso scolastico.
L’ordinanza è un segnale deciso alle famiglie: spesso, infatti, si accompagnano i bambini in macchina fino al cancello d’ingresso delle scuole; altre volte, le macchine si accalcano in seconda e terza fila nei paraggi della scuola. Andare e tornare da scuola a piedi è un modo per mantenersi in esercizio e per scambiare quattro chiacchiere in famiglia.
Il nostro auspicio è che tanti altri comuni italiani, specie le città più grandi, prendano esempio dall’amministrazione comunale di Rovereto. Strade chiuse davanti alle scuole!

FONTE: Comune di Rovereto