SCHEDE DIDATTICHE? UTILIZZIAMOLE CON ATTENZIONE

Ti sei mai chiesta/o se le schede didattiche siano utili o se siano piuttosto una soluzione pret-a-porter per evitare ai bambini l’impiccio di prendere appunti e realizzare schemi?

Gianfranco Zavalloni, ne “La pedagogia della lumaca” descrive le schede e le fotocopie didattiche come la morte della creatività: uno strumento ripetitivo e stucchevole, che si sostituisce alla mente e al braccio dei bambini nell’esercizio della creatività e della generazione di appunti. Il pedagogista si schiera decisamente a sfavore della scheda didattica.

Eppure, l’idea di fondo della scheda didattica è buona: vorrebbe essere una mappa riassuntiva di un argomento, una sorta di tavola sintetica che i bambini possano consultare con facilità.

C’È BISOGNO DI UNA NUOVA GENERAZIONE DI SCHEDE?

Il problema è il modo in cui le schede vengono realizzate: una scheda didattica fatta e finita si incolla e si colora, processi che non richiedono la lettura e l’elaborazione del testo. Si potrebbe ovviare a questo problema leggendo la scheda in classe, ma la ricerca dimostra che lettura e dettatura non sono tecniche troppo efficaci per assimilare e memorizzare.

E se provassimo a realizzare delle schede differenti? Schede personalizzabili, da ritagliare e completare in libertà. Schede che siano il punto di partenza per realizzare delle mappe, ad esempio.

Noi di Portale Bambini ci siamo mossi lungo questa direttrice: stiamo lavorando a un set di schede composte da immagini da ritagliare e comporre, da utilizzare per realizzare delle mappe mentali e concettuali. In questo modo, i bambini allenano la motricità fine (ritagliare, incollare e colorare le illustrazioni) senza smettere di pensare: dovranno infatti combinare le illustrazioni delle schede per dare vita alla propria mappa.

Naturalmente, questo strumento non si può sostituire a una buona didattica: rimane uno strumento, una piccola parte di un lavoro più ampio. Eppure, potrebbe essere il primo passo verso una didattica delle schede creative.