Scopriamo la leggenda del Capodanno cinese

Nei tempi antichi, c’era un mostro leggendario molto feroce di nome Nian. Nian viveva sul fondo del mare durante tutto l’anno, ma quando arrivava il Capodanno Cinese, usciva dal mare, si addentrava nei villaggi, mangiava le persone e faceva del male agli esseri umani. Perciò ogni anno quando si avvicinava il Capodanno, tutte le persone si rifugiavano sulle montagne per evitare di essere colpiti da Nian.

Un anno, quando tutti stavano già correndo sulle montagne, un vecchio entrò nel villaggio. Disse ad una anziana signora che, se gli avesse consentito di alloggiare in casa sua per una notte, avrebbe mandato via il feroce Nian. Nessuno gli credette. La vecchia signora cercò di persuaderlo a nascondersi sulle montagne. Ma il vecchio insistette per rimanere.

Quando il mostro Nian entrò nel villaggio per compiere i suoi misfatti, all’improvviso fu spaventato dal suono deciso dei petardi. Nel frattempo vide i foglietti rossi sulla porta di una casa, all’interno della quale brillava ancora una candela. Il mostro Nian ebbe una tale paura che fuggì. Si scoprì che ciò che Nian temeva di più erano i petardi, la luce e il colore rosso.

Il giorno seguente, quando gli abitanti del villaggio tornarono, scoprirono che non era stato fatto alcun danno. Allora hanno immaginato che quel vecchio fosse un essere immortale. Nel frattempo tutti hanno imparato quali sono i tre tesori che possono mandare via Nian.

Da allora, ogni vigilia di Capodanno, tutti attaccano dei foglietti rossi con scritte portafortuna, accendono petardi e tengono le candele accese tutta la notte. Questa abitudine si è diffusa velocemente ovunque e il Nuovo Anno è diventata una ricorrenza tradizionale cinese molto importante.

Ogni anno, i sette giorni prima del Capodanno cinese, in base al calendario lunare cinese, sono chiamati “xiao nian”. In questi giorni in ciascuna casa si comincia a preparare il necessario per l’arrivo del Nuovo Anno. Si pulisce la casa, si preparano regali per parenti e amici e si acquistano vestiti nuovi per i bambini.

Alla vigilia di Capodanno, la famiglia intera si riunisce. Nel nord della Cina, generalmente le persone mangiano polpette, perché in Cinese la parola “polpette” ha la stessa pronuncia della parola “riunione”. Perché le polpette simbolizzano la riunione dell’intera famiglia. Nel sud invece mangiano dolci di capodanno, che rappresentano delle benedizioni per un anno migliore. A mezzogiorno del giorno di Capodanno, ogni famiglia accende i petardi.

Il giorno di Capodanno le persone indossano abiti nuovi e belli. Vanno a fare visita ai vecchi della famiglia per augurare loro un Felice Anno Nuovo. I bambini si inchinano agli adulti e ricevono in dono del denaro avvolto in un foglio di carta rossa. Nei giorni seguenti, le persone fanno visita ai loro parenti e amici per augurare loro un Felice Anno Nuovo.

(fonte: Clearharmony.net)