STRANE CURE

Monica Sorti 

Non ammalarti la sera di Halloween, per nessun motivo!

Ho bisogno di un dottore,
mi son beccata un raffreddore
e stasera c’è la festa stregata:
devo essere subito curata!
Mi dicon che il mio non è più di turno
e manderanno il servizio notturno.
Dopo dieci minuti arriva un tipo strano,
entra in casa deciso con la siringa in mano.
Dice: è siero di vipera questa puntura,
ti abbasserà di colpo la temperatura.
E per levarti quel brutto catarro
ti darò uno sciroppo di ramarro,
ma siccome ti vedo un po’ confusa
voglio farti una spremuta di medusa.
Mi sembra di essere guarita all’istante
al pensiero d’ ingoiare questa roba orripilante.
Lo dico a quel dottore, che a me pare un vampiro,
ma purtroppo mi viene un forte capogiro.
Lo vedo che stai male, cara figliola,
e non mi piace affatto il tuo nasino che cola;
sarà molto meglio che le mie cure non rifiuti
se non vuoi ritrovarti a fare cento starnuti.
Ok, d’accordo, ingoierò quella robaccia,
perché l’ultima sua frase mi pare una minaccia.
Stasera qualcuno mi ha giocato un brutto tiro.
Ormai non ho dubbi: il dottore è un vampiro!!!

Abbiamo realizzato anche una versione illustrata di questa filastrocca. Puoi stamparla qui sotto:

  • Vuoi stampare la filastrocca illustrata a colori? Clicca qui.
  • Vuoi stampare la filastrocca illustrata in bianco e nero? Clicca qui.

Pin It on Pinterest