La creatività è un aspetto del carattere sempre più importante nella società e nell’educazione. Ma come possiamo aiutare i bambini a svilupparla? Di seguito ti proponiamo tre suggerimenti offerti dal professor Alan Kazdin, professore di psichiatria infantile e direttore dello Yale Parenting Center.

Dialogo

È fondamentale che i genitori mantengano vivo il dialogo e che accolgano qualsiasi domanda, anche quelle più bizzarre. Se un bambino si abitua a pensare che le sue domande siano sciocche, o assurde, si ritirerà in se stesso e smetterà di interfacciarsi con gli adulti.
Questa chiusura in se stessi è nemica della creatività, che invece nasce dall’apertura mentale, dall’apertura al mondo e alle nuove esperienze.

Condivisione

Una delle tecniche più efficaci per stimolare la creatività è il modeling, ovvero l’insegnamento impartito attraverso l’esempio. Ma come possiamo essere modelli creativi? Ad esempio, chiedendo ai bambini di allenare i muscoli della fantasia. A un bambino che sta giocando con le costruzioni potremmo chiedere: “Qual è la costruzione più strana che potremmo realizzare insieme? Che forma dovrebbe avere?”. E poi, giocare a costruire insieme.
Questo principio si applica anche agli altri giochi infantili e al tempo libero.

Concretezza

Uno degli errori più diffusi è la credenza che la creatività sia una caratteristica totalizzante. Incoraggiare la creatività dei bambini è fondamentale, ma è altrettanto importante, quando la situazione lo richiede, riportarli con i piedi per terra e trasmettere loro l’importanza di portare a termine i nostri incarichi, di rispettare le scadenze e di porsi degli obiettivi da raggiungere.
La lezione di vita più grande che possiamo impartire è quella della moderazione: una programmazione della vita eccessivamente rigida nuoce alla qualità della nostra vita, ma anche un eccesso di creatività! È giusto che i bambini sappiano quando possono sprigionare la propria creatività – in modo autentico e senza limiti – e quando invece devono attenersi alle istruzioni. Nei primi anni di vita, questa distinzione è tutt’altro che automatica e i genitori sono guide essenziali per svilupparla.

Per concludere: i bambini hanno bisogno di sviluppare la creatività e, allo stesso tempo, hanno bisogno di imparare a riconoscere quei contesti in cui, piuttosto che la creatività, occorre il senso del dovere. Bilanciare queste due istanze è il segreto per crescere un bambino autenticamente creativo.

FONTI

Pin It on Pinterest