“Osservare il mondo esteriore e imparare del proprio mondo interiore. Confrontarli nel gioco formale della composizione. Farli coesistere. Separare e legare, stabilire dei passaggi, delle aperture, dei movimenti ascensionali, delle linee di comunicazione, delle zone di interazione. Raccogliere e assemblare dei frammenti e unirli in un tutto armonico. Usare dei disequilibri per creare dei nuovi equilibri. Trasportare, estrarre, sublimare. Cercare l’essenza, la tensione e … la polisemia.” Elisabeth Couloigner.

Il pensiero laterale è alla base della creatività. Questo modo di pensare aiuta a trovare vie alternative ed originali che si discostano dal pensiero di tipo verticale che procede step by step in un’unica direzione. Perché non esercitare il pensiero laterale con la scrittura?

Alcuni bambini pensano per immagini ed hanno un approccio “tridimensionale” con la realtà che li circonda. Sfruttare il pensiero visuo-spaziale consente di vedere e giocare con forme e lettere associandole in maniera personale e creativa. Questo concetto è alla base della scrittura e della poesia visuale.

Scrittura visuale vuol dire non seguire il tradizionale e convenzionale orientamento del pensiero, ma giocare con la scrittura e con lettere che possono, dunque, assumere nuovi rapporti spaziali all’interno del foglio.

Ecco alcuni esempi…

16184559_omaggio-roberto-sanesi-3

 Roberto Sanesi

 

Maria de Medeiros

FADO_Maria de Medeiros

E’ un’attività creativa in cui i bambini possono fondere arte e scrittura e giocare con il ritmo e la musicalità delle parole. Ecco dunque che scrittura, immagini e poesia si fondono e possono diventare un gioco di rime visuali!

 

scrittura visuale

Rumore boato
Roboante ondeggiante
Troneggiante
Potente suadente
Stridente bollente
GIGANTE
Amore dolore
Fiore rumore
Dolore nel cuore
Muore il dolore
Lacrime anime
Fragore livore
Gioia Dolore

 lampo     luna_scritturaVisuale 

Ombre…poi
Luce
Lampante luccicante
Abbagliante accecante…
Toccante nel cuore                         

 

Luna bianca 
Stanca
Parla bisbiglia
Sola su una panca
Spalanca le porte
Di un sogno
Rumore.

È possibile usare qualunque tipo di materiale suggerisca la fantasia, anche ritagli di giornale. Giocate con la fantasia!

a cura di Sabina Tartaglia