Ma i videogiochi li regaliamo o no?

Il Natale è alle porte e noi tutti, chi più chi meno, siamo alle prese con i regali. E insieme ai regali, una serie di interrogativi e problemi; ad esempio, quelli legati ai videogiochi: si possono regalare o andrebbero evitati?

IL PARERE DELL’ESPERTA

La Prof. sa Paola Venuti, ordinaria di psicologia dinamica dell’Università di Trento, in un’intervista a Radio24 (10/12/17) ha dato un’indicazione utile e precisa: non esistono “giochi sì” e “giochi no”; l’importante è che i regali siano un punto di contatto e condivisione con i genitori e gli altri membri della famiglia.

Il pericolo più grande del regalare videogiochi è che possano isolare bambini e ragazzi dal resto della famiglia. In questo caso sì, diventano una fonte di potenziale pericolo (oltre ad essere un’immane distrazione). Al contrario, se si gioca tutti insieme – o se comunque c’è una condivisione del gioco anche con i grandi – i videogiochi hanno addirittura una valenza positiva.

Secondo un recente studio, inoltre, sembrerebbe che i videogiochi d’azione riducano la massa cerebrale, al contrario di quelli d’avventura e legati all’esplorazione di mappe e livelli. Come sempre, è difficile dare un giudizio definitivo, però optare per titoli in cui l’avventura e l’esplorazione abbiano un ruolo importante potrebbe rivelarsi una scelta vincente.

I CONSIGLI DI PORTALE BAMBINI

Proprio seguendo queste indicazioni, abbiamo elaborato una lista di giochi e giocattoli suggeriti: dai giochi di società alle costruzioni, si tratta di proposte che hanno in comune proprio la condivisione.

Scoprite qui i nostri regali preferiti > Come scegliere i regali di Natale