Filastrocche sui giorni della merla

In questa sezione collaborativa potete trovare tante filastrocche sui giorni della merla composte dai lettori di portalebambini.it.

Leggete anche: La leggenda dei tre giorni della merla

Filastrocche sui giorni della merla (in rima)

(senza titolo)

Testo di: Roberta Maio

Una merla, con le sue piume chiare chiare,
si voleva riscaldare,
ma non sapendo come fare,
nel comignolo pensò di entrare.
Il freddo ad un tratto finì
e la merla, nera per la fuliggine, uscì.

(senza titolo)

Testo di: Erica Divita

Tanta neve stava cadendo,
una candida merla si stava abbattendo.
Ma ad un certo punto l’uccellino,
trovò riparo dentro un camino.
Per tre giorni lì rimase
finché non uscirono tutti fuori dalle case.
Le intemperie erano finite,
ma le sue piume si erano annerite.
Da quel dì è sicuro,
ogni merlo nasce scuro.

I giorni della merla

Testo di: Daniela Matta

Con gennaio ho litigato
ed il mese birichino
di me si è vendicato
con un colpo della coda il gelo addosso mi ha lanciato
ed io, tutto infreddolito,
non trovando alcun riparo
in un camin mi son cacciato.
Al freddo ho resistito, ma il mio piumaggio è un po’ cambiato.
La fuliggine invidiosa
mi ha coperto ali e coda
Ora sono tutto nero però salvo son dal gelo! ”

(senza titolo)

Testo di: Erika Porro

Ma che freddo quella mattina,
c’erano tanta neve e un po’ di brina.
Papà merlo per tre giorni
cerca cibo nei dintorni
qualche briciola o vermetti.
Mamma merla e i piccoletti
vedon il tempore di un camino
e spostano il nido lì vicino.
Forse ormai lo sa ciascuno
che ventinove, trenta e trentuno
sono i giorni della merla.
Era bianca come una perla
ma poi nera è diventata
perché di fuliggine si è sporcata
Da quel momento per davvero
ogni merlo è di colore nero.

(senza titolo)

Testo di: Giovanna Bologna

La merla con il suo bianco cappottino
s’infilò per il freddo nel camino.
Ma il camino fumava e fumava
e lei felice si riscaldava.
Quando il freddo cessò
dal camino lei sbucò.
Il cappottino di piume ora era nero come la pece
ma lei di questo fu felice.
Con le sue nuove scure piume
svolazzò in riva al fiume
poi su un ramo si posò
e la primavera così aspettò.

filastrocche sui giorni della merla

Filastrocche sui giorni della merla (versi liberi)

(senza titolo)

Testo di: Antonia Angelillis

I giorni della merla sono tre
e raccontano di un merlo
coraggioso come un re.
Per trovare qualche briciola di pane
un lungo viaggio dovette affrontare.
Così prese una decisione
Portare il nido su di un gran palazzone.
La sua famiglia ora era al calduccio
di un camino fuligginoso e per lui fu miracoloso.
Maestoso e fiero partì
e il suo bianco piumaggio di neve si riempì
Dopo tre giorni felice ritornò
ma qualcosa in quel nido cambiò
Le piume dal bianco divino
divennero nere con il fumo del camino.
Da allora il colore mai più mutò
e per sempre nero restò.

(senza titolo)

Testo di: Elisabetta Perra

Sin dai tempi più remoti
fiabe e rime conosciute
ci raccontano le storie
di tre giorni molto noti.
Tradizione vuole e dice
che quei giorni sian gelati
così tanto da indossare
guanti e sciarpe, e ben legati.
Ma la vita ci sorprende,
la natura si trasforma
e così anche a Gennaio
prati verdi prendon forma.
Ed i giorni della merla
tanto freddi, in verità,
ci regalano i colori di
una mimosa che fiorisce già.

La leggenda del merlo

Testo di: Giovanna Magnifico

In alto, sul tetto
c’è un nido protetto
dal calore di un merlo
che lì rimane fermo.
Son giorni di freddo intenso
e così penso
che le bianche piume
presto diventeranno nere
per la fuliggine di tutte le sere.
Da allora il merlo cambiò colore:
non giallo, né marrone
ma nero come il carbone.

Testo di: Anna Ciambrone

29, 30 e 31 gennaio sono i 3 giorni della merla.
Se sono freddi, la primavera arriverà bella
se sono caldi, la primavera arriverà tardi.

Acquisti consigliati:

Storie della buonanotte: fiabe d’inverno

11 fiabe d’inverno, con tante immagini da colorare e giochi da completare.

A SOLI 4,99 €

Acquistatelo qui