Homo Sapiens è il nome della specie a cui apparteniamo. L’Homo Sapiens comparve per la prima volta 200.000 anni fa, in Africa. In seguito, si diffuse in tutti i continenti.
L’Homo Sapiens è il primo uomo moderno: rispetto ai suoi predecessori, non si limitava ad utilizzare semplici utensili, ma sviluppò una vera e propria cultura, formata da tradizioni, usi e costumi, linguaggio, pensiero. È stato lo sviluppo della cultura a permettere all’Homo Sapiens di formare le prime civiltà.

L’UOMO DI CRO MAGNON

L’uomo di Cro-Magnon è il primo esemplare di Homo Sapiens del quale abbiamo ritrovato i resti. Si chiama così perché i primi resti furono rinvenuti da un archeologo francese in una località della Francia chiamata appunto Cro-Magnon. Altri scheletri di uomini di Cro-Magnon sono stati ritrovati in Liguria.

Gli uomini di Cro-Magnon erano piuttosto simili a noi nell’aspetto fisico. La loro dieta era bilanciata e comprendeva carne, pesce, frutta, verdura e numerosi cereali. I Cro-Magnon erano abili artigiani: costruivano capanne con pietre, ossa di animali, legno, pelli e argilla. Inoltre, inventarono l’arco e le frecce e gli arpioni da pesca.

Sappiamo che gli uomini di Cro-Magnon popolarono la Terra contemporaneamente agli uomini di Neandertal; 40.000 anni fa, tuttavia, l’uomo di Neandertal scomparve per motivi ancora oggi sconosciuti.

LA VITA DELL’HOMO SAPIENS

VITA DI GRUPPO

L’Homo Sapiens fu la prima specie a vivere in gruppi organizzati. I primi ominidi vivevano in piccoli gruppi, le famiglie. Presto, si resero conto che un gruppo più numeroso garantiva grandi vantaggi. All’interno di una tribù i compiti si potevano suddividere:

  • gli uomini si dedicavano alla caccia e alla costruzione di capanne, compiti che richiedevano maggiore forza fisica;
  • le donne si dedicavano alla raccolta, alla realizzazione di abiti e alla cura dei bambini.

La vita di gruppo spinse l’Homo Sapiens a sviluppare un linguaggio articolato, che consentiva di comunicare con gli altri membri del gruppo. Inizialmente il linguaggio serviva per coordinarsi al meglio (ad esempio, durante una battuta di caccia) e per scambiarsi informazioni essenziali; presto diventò uno strumento utile per esprimere sentimenti e stati d’animo.

La vita di gruppo, inoltre, costrinse l’Homo Sapiens a stabilire delle regole: è impossibile formare un gruppo di successo senza delle regole precise, utile a mantenere il rispetto reciproco e a garantire a ciascun membro del gruppo la sicurezza.

VITA NOMADE

L’Homo Sapiens del Paleolitico era nomade: questo significa che non viveva sempre nello stesso luogo, ma si spostava alla ricerca di cibo e costruiva dei ripari provvisori. Questi uomini, infatti, non conoscevano l’agricoltura e l’allevamento: dopo aver raccolto tutti i vegetali e dopo aver cacciato tutti gli animali che si trovavano in un certo posto, erano costretti a migrare altrove.
Tra uno spostamento e l’altro, le tribù di Homo Sapiens trovavano rifugio in grotte, tende o capanne. Queste venivano realizzate con legno, ossa di animali, pelli, argilla e frasche.

ARTIGIANATO

L’Homo Sapiens era capace di costruire attrezzi rudimentali, grazie ai quali risolveva i problemi della vita quotidiana:

  • per cacciare utilizzava lance, archi e frecce; l’Homo Sapiens inventò il propulsore, uno strumento che utilizzava per scagliare la lancia più forte e più lontano. Grazie al propulsore questi uomini potevano abbattere grosse prede rimanendo a distanza di sicurezza;
  • per tagliare la carne e il legno utilizzava coltelli e pietre affilate;
  • per pescare utilizzava ami realizzati in osso e arpioni;
  • per pulire e lavorare la pelle utilizzava i raschiatoi, mentre per forarla utilizzava i punteruoli;
  • per coprirsi e ripararsi dal freddo realizzava semplici abiti.

ARTE

L’Homo Sapiens decorava le pareti delle grotte in cui si stabiliva con graffiti e pitture rupestri. I graffiti erano realizzati “graffiando” le pareti rocciose con delle pietre dure; le pitture rupestri invece erano realizzate utilizzando colori naturali, che venivano stesi sulla roccia con le dita o con dei bastoncini. Gran parte delle pitture rupestri e dei graffiti rappresentavano animali e scene di caccia.
L’uomo di Cro-Magnon, oltre a graffiti e pitture, realizzava anche delle semplici sculture in pietra, osso e argilla.
Probabilmente queste forme di arte avevano un significato magico: i primi uomini pensavano che rappresentare scene di caccia li avrebbe aiutati a catturare buone prede e che servisse a ringraziare la natura per i suoi doni.
L’Homo Sapiens inoltre conosceva la musica: i primi uomini vivevano immersi nei suoni della natura e presto cominciarono ad imitarli con la voce (canto) e con dei semplici strumenti musicali. I primi strumenti musicali furono tronchi cavi e bastoni, utilizzati come percussioni e ossa o conchiglie forate, utilizzati come strumenti a fiato. Lo strumento musicale più antico che conosciamo è un flauto, realizzato da un osso cavo e risalente a 35 mila anni fa.
Questi ritrovamenti ci fanno capire che, con i primi Homo Sapiens, stavano nascendo l’arte e la cultura.

HOMO SAPIENS E UOMO DI CRO-MAGNON: IDEE DIDATTICHE

Per aiutare i bambini a comprendere il concetto di arte dell’Homo Sapiens nonché le limitazioni imposte dai suoi strumenti rudimentali abbiamo sperimentato questo laboratorio delle pitture rupestri. Va notato che la tecnica artistica che abbiamo utilizzato non è quella del Paleolitico e del Neolitico; invece, ci siamo concentrati sulla limitazione tecnica.

Il laboratorio si realizza così: per cominciare, si preparano dei piattelli di pasta di sale. I bambini dovranno realizzare un’incisione utilizzando solo uno stuzzicadenti o uno stecchino di legno (in alternativa si potrebbe utilizzare una matita bianca). Quando la pasta di sale sarà asciutta, potrai far dipingere il piattello con i colori a tempera o con i colori naturali. Per velocizzare il laboratorio puoi cuocere la pasta in forno, seguendo le indicazioni che abbiamo fornito nella nostra guida alla lavorazione della pasta sale.

homo sapiens e uomo di cro-magnon

Qui puoi trovare due figure di Homo Sapiens da ritagliare e utilizzare per i tuoi laboratori.

homo sapiens scuola primaria scheda

Clicca qui per stampare questa scheda da ritagliare e colorare su Homo Sapiens.

Pin It on Pinterest