i due semi

“Troverai più nei boschi che nei libri. Gli alberi e le rocce ti insegneranno cose che nessun maestro ti dirà”.
Bernardo di Chiaravalle

I DUE SEMI

Alessia de Falco & Matteo Princivalle

Due sorelle accompagnarono il nonno nell’orto per seminare i pomodori. Dopo aver terminato il lavoro, il nonno diede una manciata di semi alla sorella maggiore e le disse: “Prendine un paio per te e dai un seme anche a tua sorella”. La sorella tenne per sé il seme più bello e diede alla sorella un semino malconcio. “Che bel seme che hai scelto” osservò il nonno, “se te ne prenderai cura, crescerà una pianta magnifica”. “Ho scelto il più bello perché sono intelligentissima” disse la sorella più grande, sorridendo. Il nonno le prese per mano e tornarono a casa. Il tempo passò e venne il momento del raccolto. “Come sono belli questi pomodori” disse la sorella maggiore, passeggiando tra le file di piante del nonno; tra i rami sporgevano centinaia di frutti rossi come il fuoco. “Li ho bagnati tutti i giorni” rispose il nonno; “ho strappato le erbacce che li stritolavano, ho lavorato la terra e li ho riparati dalla grandine.
“Anche io ho fatto così!” esclamò la sorellina saltellando.
“Per questo sono cresciuti bene”.
E le vostre piante, come stanno?” chiese il nonno.
La sorella maggiore esitò.
“Ehm…non molto bene. Non è cresciuto nemmeno un pomodoro”.
“L’hai bagnata?” chiese il nonno. “Ogni tanto”. “Hai strappato le erbacce che crescevano vicino alla pianta?”.
“No”. “Hai concimato la terra?” “No”. “L’hai riparata dalla grandine?”. “No”. “E la tua?” chiese alla più piccola. La sorella maggiore rispose al posto suo: “La sua pianta è cresciuta più alta di me ed è carica di pomodori”. “Bambina mia, ti ricordi quella volta in cui mi dicesti di essere intelligentissima?”
“L’intelligenza non è come un seme; non è sufficiente averne una buona e piantarla sotto terra. L’intelligenza è come una pianta: se vuoi che produca buoni frutti, dovrai prendertene cura ogni giorno. Dovrai innaffiarla con la curiosità, concimare la terra con l’impegno, rimuovere le erbacce della pigrizia e proteggerla dalla grandine della paura.

AUDIOFIABA

 

Vi piacciono i nostri racconti? Scoprite le Favole Sagge, le nostre favole per educare alla felicità: 

Pin It on Pinterest