Cosa succede se avviciniamo un fiammifero acceso ad un foglio di carta? La carta prenderà fuoco; questa REAZIONE CHIMICA si chiama COMBUSTIONE.

LA COMBUSTIONE

Perché si possa verificare una combustione occorrono:

  • un COMBUSTIBILE (la carta)
  • un COMBURENTE (l’ossigeno presente nell’aria)
  • un INNESCO, rappresentato, di solito, da una fonte di calore (il fiammifero)

Quando il combustibile e l’ossigeno reagiscono insieme, gli atomi del combustibile si separano e l’energia che li teneva uniti si trasforma in CALORE (energia termica), FIAMMA (energia luminosa) e FUMO.

È possibile una combustione senza fiamma? Sì: se proviamo ad innescare del carbone, avremo una combustione che produce calore e fumo, ma senza fiamma.
È possibile una combustione senza fumo? Sì: se proviamo ad innescare dell’alcool, avremo una combustione che produce calore e fiamma, ma non fumo.
Il prodotto della combustione dipende dalla composizione del combustibile.

Non tutti i materiali possono essere innescati e dare origine a una combustione, quindi diremo che non tutti i materiali sono combustibili. Questi materiali vengono detti anche MATERIALI NON INFIAMMABILI o MATERIALI IGNIFUGHI.
Sassi e rocce, ad esempio, sono materiali perfettamente ignifughi.

ESPERIMENTI SULLA COMBUSTIONE

1 – ALLA SCOPERTA DEL COMBURENTE

Il comburente è invisibile, ma senza di lui non ci sarebbe combustione! Per scoprirlo, possiamo provare con un esperimento classico: quello della candela e del bicchiere.

MATERIALI: Candela, fiammifero o altro innesco, bicchiere di vetro

ISTRUZIONI: 1) Accendere la candela, 2) Assicurarsi che la combustione sia innescata, 3) Coprire la candela con un bicchiere di vetro, 4) Attendere

Cosa succede? Dopo un po’ di tempo, la fiamma, misteriosamente, si spegne. Questo avviene perché la combustione ha consumato tutto l’ossigeno presente all’interno del bicchiere.

2 – MATERIALI INFIAMMABILI E MATERIALI IGNIFUGHI

MATERIALI: Coppa o piatto di terracotta con i bordi rialzati, foglio di carta, sasso, fiammifero o altro innesco

ISTRUZIONI: 1) Mettere nel piatto di terracotta il foglio di carta, dopo averlo accartocciato, 2) Innescare la combustione avvicinando al foglio di carta un fiammifero acceso, 3) Osservare la combustione, 4) Posizionare il sasso dove prima c’era il foglio, 5) Innescare il sasso con il fiammifero,

Cosa succede? Il foglio ha preso fuoco e si è trasformato in cenere e fumo. Il sasso, invece, non si infiamma! Questo perché si tratta di un materiale ignifugo.

PS Prima di svolgere questo esperimento, che prevede di accendere un piccolo fuoco, vi raccomandiamo di consultare le norme di sicurezza della vostra scuola o del vostro laboratorio e di prendere le dovute precauzioni (ad esempio, tenere a portata di mano una brocca d’acqua)!

Pin It on Pinterest