La gatta che venne in casa

La gatta che venne in casa

Nelson Mandela

C’era una volta una gatta tutta sola, che viveva nella boscaglia. Dopo qualche tempo si stufò della solitudine e decise di trovarsi un marito. Così, cercò un altro Gatto selvatico e andò a vivere con lui.

Ma un giorno, mentre passeggiavano nella giungla, un Leopardo saltò addosso al gatto e lo lasciò steso nella polvere.
“Oh!” disse la gatta “Mio marito è finito nella polvere e non è più la creatura più deliziosa della giungla. Ma quel Leopardo, sì che lo è”. E così, la gatta andò a vivere con il Leopardo.
Vissero insieme felici e contenti, finché un Leone non divorò il Leopardo. La gatta disse: “Oh! Il Leopardo, a quanto pare, non è più l’animale più delizioso della giugla, ma il Leone sì che lo è”. E così, la gatta andò a vivere con il Leone.
Un giorno, però, un Elefante schiacciò il Leone sotto il peso del suo corpo. “Oh! Il Leone è finito schiacciato e non è più l’animale più delizioso della giungla, ma l’Elefante, sì che lo è.” E così, la gatta si arrampicò sulla testa dell’Elefante e cominciò a vivere con lui.

Mentre attraversavano un fiume, la gatta sentì un’esplosione lontana e vide l’elefante accasciarsi a terra. Cosa lo aveva colpito? Eccolo lì, tra le canne, un omino con un fucile e una giubba da cacciatore. “Oh! L’Elefante è stato ucciso, non è più l’animale più delizioso della giungla, ma l’Uomo, si che lo è”. E la Gatta si arrampicò sul tetto della capanna dell’Uomo e da quel giorno abitò lì, dando la caccia ai topi.

Ma un giorno, la Gatta sentì le urla dell’Uomo e di sua moglie provenire dalla capanna: si fecero sempre più forti, finché l’uomo uscì e rotolò nella polvere. “Adesso so chi è la creatura più deliziosa di tutta la giungla: è la Donna” disse la Gatta. Poi, scese giù dal tetto della capanna ed entrò all’interno; si accoccolò vicino al fuoco e da allora è rimasta lì per sempre.