linea del tempo

La linea del tempo è uno strumento grafico fondamentale per lo studio dei fenomeni storici: ci permette, infatti, di rappresentare uno o più eventi nella loro dimensione cronologica. Ci permette, in altre parole, di rappresentare graficamente il PRIMA e il DOPO e di individuare le relazioni cronologiche tra gli eventi.

Scarica la linea del tempo stampabile in formato PDF ⇒ Linea del tempo – Scheda stampabile

CARATTERISTICHE DELLA LINEA DEL TEMPO

La linea del tempo è una linea:

  • IMMAGINARIA, in quanto si tratta di una convenzione che utilizziamo per dare una forma allo scorrere del tempo
  • SENZA INIZIO e SENZA FINE, poiché non sappiamo quando il tempo sia iniziato né quando finirà
  • ORDINATA e PROGRESSIVA, poiché viene suddivisa in segmenti della stessa misura che rappresentano la stessa quantità di tempo, in ordine di successione cronologica

La linea del tempo che utilizziamo nei paesi occidentali utilizza come ANNO 0 la nascita di Cristo.

Non tutti i popoli e le culture conteggiano il tempo utilizzando la nascita di Cristo come anno 0. Ad esempio:

  • gli antichi romani utilizzavano come anno 0 la fondazione di Roma (per noi è il 753 a.C.)
  • gli antichi greci utilizzavano come anno 0 la prima Olimpiade (776 a.C.)
  • i popoli di cultura islamica utilizzano come anno 0 la fuga di Maometto a Medina (per noi è il 622 d.C.)

LE PRINCIPALI MISURE DI TEMPO

La linea del tempo serve principalmente per misurare tempi lunghi, nell’ordine degli anni, dei secoli e dei millenni; la misura fondamentale dunque è l’ANNO.

Di seguito, ecco alcuni multipli dell’ANNO che è bene conoscere e ricordare:

  • LUSTRO = 5 anni
  • DECENNIO = 10 anni
  • SECOLO = 100 anni
  • MILLENNIO = 1000 anni

Un ANNO si può a sua volta suddividere in:

  • 12 MESI
  • 365 GIORNI

ESERCIZI CON LA LINEA DEL TEMPO

Padroneggiare la linea del tempo richiede tempo ed esercizio; di seguito, abbiamo indicato i principali esercizi che si possono svolgere per abituare i bambini ad utilizzare la linea del tempo e le progressioni/regressioni temporali.

Questi esercizi richiedono un quaderno a quadretti, in modo tale da poter dividere lo spazio in intervalli uguali in modo semplice ed immediato.

DIVIDERE LA LINEA DEL TEMPO

Data una determinata unità di misura e fissati due estremi, si chiede ai bambini di suddividere la linea del tempo secondo quella unità. Questo è il primo esercizio.

COLLOCARE EVENTI SULLA LINEA DEL TEMPO

Si forniscono ai bambini delle schede con una serie di date di eventi significativi (meglio se illustrate) e si chiede loro di indicare sulla linea del tempo la loro posizione.

TROVARE SULLA LINEA DEL TEMPO LE DATE DI NASCITA DI TUTTI I BAMBINI DELLA CLASSE

In questo caso si utilizza una linea del tempo che riporti il periodo di tempo in cui sono situate le nascite dei bambini di una classe (2-3 anni) divisa ulteriormente in mese; poi, si chiede ai bambini di individuare su questa linea del tempo il momento della nascita di ciascuno.

 

Pin It on Pinterest